JUSTICE LEAGUE – un nuovo inizio

È arrivato pure per la DC Comics il momento di portare su grande schermo il primo film corale dedicato ad un gruppo di supereroi: la Lega della Giustizia. Dopo un inizio alquanto deludente segnato da Batman v Superman e dal pessimo Suicide Squad, Wonder Woman ha rilanciato l’universo cinematografico DC, segnandone una nuova alba. C’erano grandi aspettative per questo film. La domanda è: sono state rispettate?

immagine 1 (1).jpg

Sì. E a pieno anche. Di certo non ci aspettavamo un film ai livelli del primo Avengers, e sarebbe sbagliato anche paragonare i due supergruppi, ma Justice League stupisce e rende, per restare in tema, giustizia alle speranze dei fan. Non lasciatevi ingannare da alcune cattive recensioni e dal fin troppo sopravvalutato Rotten Tomatoes.

Justice League è il degno inizio di un nuovo fronte cinematografico in casa DC.

Superman è morto. Tutto il mondo è in lutto e una nuova minaccia è in arrivo da molto lontano. Steppenwolf, la fine dei mondi, è intenzionato a conquistare la Terra e a terminare la vita per come la si conosce. Bruce Wayne si carica sulle spalle il peso di formare una lega per difendere il pianeta in assenza del defunto Kryptoniano, unico ostacolo che manteneva Steppenwolf a distanza. È su questa premessa che Zack Snyder, il controverso regista, amato e odiato allo stesso tempo, basa l’intero film. Una trama semplice ma compatta, priva di tempi morti e di buchi di sceneggiatura. Ed era ora, finalmente.

immagine 2.jpg

Visivamente è tutto uno spettacolo. I toni dark che sono stati oggetto di contestazioni nei precedenti film adesso sono stati sostituiti da colori caldi e battute fortunatamente non troppo ricorrenti. Le new entry, Flash, Aquaman e Cyborg, sebbene compaiano per la prima volta in questo film, non risentono di una inesistente caratterizzazione. L’unica nota negativa è forse quella più inaspettata: Flash. Il suo personaggio, pensato per essere la colonna comica del film, non riesce nel compito. Le battute di Barry Allen sono prevedibili e inconsistenti. Ma questo è abbastanza sorvolabile se si guarda al film nella sua interezza.

Il villain è forse il peggiore mai visto. Guidato dai soliti motivi e dalle ormai banali manie di grandezza che consistono nel conquistare mondi, Steppenwolf, seppur esteticamente ben fatto, non brilla di certo per caratterizzazione.

immagine 3.jpg

Tutte macchioline di contorno che sicuramente non contribuiscono a rovinare in alcun modo quello che è senza dubbio il secondo film più riuscito del DCCU dopo Wonder Woman. I fan verranno ampiamente ricompensati con una degna trasposizione cinematografica della Justice League. Finalmente, Zack Snyder, affiancato da Joss Whedon, ha fatto un buon lavoro sotto quasi tutti i punti di vista. Se state cercando un Avengers con diversi supereroi, cambiate strada. La DC è riuscita a portare sul grande schermo una Lega tutta sua ed originale, capace di sorprendervi e di lasciarvi pienamente soddisfatti.

 

-Giovanni A. Amato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *