Serie A: con il Natale alle porte, ecco i desideri di mercato delle big

Manca solo qualche ora al Natale, una delle festività più attese dell’anno; in questo periodo, con l’avvicinarsi dell’anno nuovo, nel mondo del calcio entra nel vivo la seconda parte del calciomercato, il cosiddetto mercato di riparazione, risultato a volte essenziale per proseguire la stagione al meglio, consentendo a tutte le squadre di tappare alcuni buchi visti nella prima parte delle competizioni. Solitamente la sessione invernale di mercato per le squadre europee non riserva particolari colpi da capogiro  (diversamente da come avviene in estate) per vari motivi: la durata del mercato invernale, ridotta ad un solo mese rispetto ai tre della fase estiva; il budget disponibile, ridotto rispetto alla fase precedente; il pericolo di alterare certi equilibri di squadra già trovati nei mesi prima.

Nel nostro paese, a differenza delle passate stagioni, il campionato di Serie A è, al momento, abbastanza competitivo in alta classifica: più di nove squadre sono infatti coinvolte nella lotta per raggiungere i piani alti della classifica, con delle aspettative e obiettivi ovviamente diversi per ognuna di loro. Napoli, Juventus, Inter e Roma sono le squadre a contendersi il titolo, la Lazio sogna la Champions, il Milan vorrebbe l’Europa League, così come Fiorentina, Atalanta, Sampdoria e Torino. Sognano invece Bologna e Udinese, ottime squadre, in costante crescita ma probabilmente al loro ennesimo campionato dal nono posto in giù. In una situazione di tale equilibrio, dunque, ecco che il tanto atteso calciomercato, sfruttato al meglio, potrebbe rivelarsi ancora più utile rispetto al passato. Tra le big storiche della Serie A, chi più, chi meno, si ha la necessità di intervenire sul mercato, anche in maniera pesante. Ecco quindi cosa serve, e cosa vorrebbero, le cosiddette big.

 

NAPOLI:
Sarri ha necessariamente bisogno di un terzino sinistro. Con Ghoulam ai box, Mario Rui e Maggio sono delle buone sostituzioni, ma per puntare al titolo con più forza serve probabilmente di più. I nomi che circolano sono quelli di Vrsaljko e Darmian, quest’ultimo ai margini dello United di Mourinho e forse più facile da raggiungere rispetto al croato, per il quale l’Atletico Madrid chiede non meno di 22 mln. Il Napoli ha bisogno di valide alternative anche in altri ruoli e, se per il ruolo di punta come vice Mertens sotto l’albero è già pronto Inglese, è il ruolo dell’esterno come vice Insigne o Callejon quello più complesso da trovare; bloccato Ciciretti, da capire le situazioni in uscita relative a Giaccherini in particolare ma anche Ounas, entrati difficilmente nei meccanismi del gioco dell’allenatore toscano. Anche in questo caso i nomi che circolano sono importanti: Verdi o Deulofeu infatti sarebbero un’arma potentissima per puntare con fermezza allo scudetto. Si vedrà, ma quel che è certo, è che un Napoli con qualche alternativa di maggior livello sarebbe devastante.

 

IMG_0667

 

JUVENTUS:
Anche la squadra di Allegri ha bisogno di un terzino, forse due, o comunque qualcuno capace di giocare entrambe le fasce; Asamoah e De Sciglio convincono, ma con Lichtsteiner in partenza e un Alex Sandro distratto dal mercato, i nomi in orbita Juve sono gli stessi del Napoli, dunque occhi su Vrsaljko e Darmian, da sempre nel mirino di Marotta.

 

INTER:
Un vice Icardi, esterni bassi di maggior qualità ed un mediano: ecco ciò che Spalletti chiede al potentissimo gruppo Suning. Difficile arrivare a tutti, specialmente per via dell’autofinanziamento imposto dalla società per via degli eterni fantasmi del Fair Play finanziario. Per molti ruoli non sono ancora circolati nomi in particolare, per il ruolo di terzino invece i nerazzurri si accodano a Napoli e Juventus, per cui occhi su Vrsaljko.

 

MILAN:
La squadra più in difficoltà, forse anche abbattuta dalle aspettative derivate da un mercato estivo abbastanza importante. Paradossalmente, il Milan potrebbe intervenire poco sul mercato, e l’augurio che si fanno dalle parti di Milanello è quello di iniziare il nuovo anno con maggiore sicurezza, per trovare quella squadra che in molti si aspettavano solo qualche mese fa. Al Milan serve una punta, serve un esterno basso di qualità, ma gli acquisti migliori di questa squadra potrebbero essere quelli di Andrè Silva, Calhanoglu, Kalinic e il miglior Bonucci, entrati male in una realtà che voleva altro.

 

ROMA:
La sorpresa tra le grandi, serve poco. I giallorossi sono alla ricerca di un buon centrocampista, ma quel che serve alla squadra di Di Francesco è in assoluto un vice Dzeko, in quanto Shick non lo è per caratteristiche e questa squadra, con un attaccante che dà fiato al bosniaco, può puntare altissimo.

 

IMG_0669

 

LAZIO:
La Lazio sotto l’albero vorrebbe i rinnovi dei migliori a disposizione, ma Inzaghi si accontenterebbe anche di trattenerli per adesso fino a Giugno, quando probabilmente i vari De Vrij e Milinkovic-Savic saranno contesi dalle più grandi d’Europa.

 

–  Marco Cavallaro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *