BRIGHT – Battesimo di Will Smith sul palcoscenico Netflix

Una delle pellicole originali Netflix più attese dell’anno è finalmente approdata sui nostri piccoli schermi il 22 dicembre. Bright, il nuovo film urban fantasy di David Ayer (Suicide Squad, Fury, Training Day) con Will Smith e Joel Edgerton.

IMMAGINE 1 (2)

Los Angeles, giorni nostri. Il genere umano ha sempre convissuto con orchi, elfi, fate e tutte le altre razze dei più classici generi fantasy. Ma, dopo un evento accaduto millenni orsono, gli umani non vedono di buon occhio la razza degli orchi, soprattutto quando, uno di loro, Nick Jakoby ( Joel Edgerton), entra a far parte del dipartimento di polizia di L.A., divenendo lo scomodo partner dell’agente Daryl Ward (Will Smith).

Fin qui sembrerebbe un film più che innovativo. Portare elementi fantasy in un contesto attuale, formulando un poliziesco con orchi, fate ed elfi? Puramente geniale. Il guaio però arriva quando a questo contesto si aggiungono i classici elementi fiabeschi come profezie, signori oscuri e fine del mondo imminente. Tutto già visto e rivisto. Ed è un vero peccato dato il concept iniziale più che originale.

IMMAGINE 2 (2)

Tuttavia Bright non è un prodotto mal riuscito, né tantomeno brutto. È un film che intrattiene, che offre la giusta dose di divertimento, ma che a tratti delude un po’ le aspettative. Dopo una buona prima parte esente dai classici clichè del genere fantasy sopracitati, il livello di qualità va a scemare sempre di più fino a provocarci quasi un risentimento nei confronti di ciò che questo film poteva essere ma non è stato. Nonostante questo, però, Bright rimane un prodotto capace di intrattenere e divertire, un buon regalo di natale per tutti gli amanti del genere, come anche quello del sequel già annunciato e prossimo alla produzione.

 

-Giovanni A. Amato

 

Un pensiero riguardo “BRIGHT – Battesimo di Will Smith sul palcoscenico Netflix

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *