“Four Energy Heroes”, quando la disabilità diventa un superpotere

E se la disabilità fosse una potenzialità anziché un problema?  Empathy, Sonar, Comet e Supernova sono pronti a dimostrarcelo. Di chi parliamo? Ma dei quattro protagonisti di Four Energy Heroes, il primo fumetto con supereroi disabili e non, che dei loro punti di debolezza ne fanno una forza. C’è dunque Marietta, una ragazzina sensibile che riesce a leggere nella mente degli altri, Milko, sordo, ma in grado di avvertire i suoni più inaudibili e le richieste di aiuto più lontane, Teresina, con la sindrome di Down ma che conquista tutti con il suo carattere prorompente, e infine c’è Pietro, leader del gruppo, costretto su una carrozzina ma sulla quale sfreccia velocissimo. I personaggi di Teresina e Pietro si ispirano a due allievi, Emanuela Annini e Tiziano Donnici, dell’Accademia L’Arte nel Cuore, l’unica in Italia con sede a Roma dove si insegnano teatro, danza e musica ai ragazzi disabili e non solo e che permette successivamente un reale inserimento nel tessuto lavorativo.

È la Fondatrice e Presidente dell’Accademia, Daniela Alleruzzo, che ha avuto l’inventiva: « Grazie al rafforzamento della partnership con L’Oréal, oggi siamo in grado di dare nuovo impulso alla sfida alla disabilità, lanciata 12 anni fa, con progetti mirati che vanno nella direzione dell’integrazione e dell’abbattimento delle barriere del pregiudizio. Rappresentare la disabilità come valore aggiunto, come una risorsa, è l’unica chiave di volta in grado di imprimere un cambiamento culturale al Paese» ha dichiarato.

23906.jpg

Il fumetto prende vita grazie al giovane illustratore Vincenzo Lomanto, con la collaborazione di Andrea Giovalè, Luigi Spagnol (sceneggiatore di cinema e tv) e Valeria Antonucci, studentessa dell’accademia affetta da sindrome di Asperger ma con eccellenti capacità di scrittura creativa.

Il prezzo del comic ha una cifra simbolica di 6 euro, ed è prodotto da Bardi Edizioni. Il ricavato andrà all’associazione L’Arte nel Cuore onlus, che lo utilizzerà per creare una serie tv. La sua diffusione avverrà durante la settimana prima di Natale a Roma e a Milano, successivamente in altre città italiane nella catena di negozi Città del Sole. Da sempre il franchising è sensibile alle cause sociali, e incoraggia svariate iniziative con il patrocinio di associazioni come Action Aid, Medici senza Frontiere e Terre des Hommes. Il fumetto racconta le vicende dei quattro amici, i quali, durante una passeggiata nel parco ricevono una scossa che li trasformerà in supereroi. A fianco a loro combatteranno i soprusi sui più deboli Marco Autistick, Sandro Ritardino, Jexi Normodotina e l’ispettore Bobbi.

Geniale risulta quindi l’idea di utilizzare un fumetto come veicolo di un messaggio forte: la diversità non è un ostacolo, ma una ricchezza.

Chiara Grasso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *