Turchia: Boeing oltrepassa pista d’atterraggio e finisce sulla scogliera

Come ogni finale di anno arriva  il momento in cui si analizzano i vari dati e le statistiche in merito a tutti gli ambiti sociali, economici e quant’altro dell’anno appena trascorso.

Nell’analisi svolta del 2017, tra le altre, curiosa è stata la statistica che ha stabilito che il miglior mezzo per viaggiare è l’aereo. Pur non dilungandoci nelle questioni tecniche, in effetti la percentuale di sicurezza è andata sempre più ad aumentare, a fronte di pochissimi casi riscontrati di incidenti d’aereo e tra questi soltanto 2-3 tra i più gravi.

Secondo questi dati e considerando le centinaia di migliaia di voli che ogni anno vengono svolti siamo davvero di fronte al mezzo più “sicuro” per poter viaggiare. Quindi il 2017 è stato  l’anno più sicuro in assoluto per i viaggi aerei, nonostante ciò tutti gli esperti concordano sul fatto che il rischio zero, in ogni caso non può esistere né ora né mai.

L’inizio del 2018 , infatti , lo ha pienamente dimostrato: un Boeing 737, sabato 13 gennaio alle ore 22 durante l’atterraggio è finito fuori pista ed ha terminato la sua corsa direttamente su una scogliera presso l’aeroporto regionale di Trabzon.

Il Boeing in questione è un aereo della compagnia low cost turca Pegasus con a bordo 162 passeggeri, che per fortuna son rimasti illesi e tratti in salvo, seguendo le varie procedure di sicurezza; è uscito di pista questa mattina nello scalo di Trebisonda, scivolando lungo una scogliera a pochi passi dal Mar Nero.

Le autorità turche hanno affermato che le circostanze precise e le ragioni di questo atterraggio fuori pista non sono ancora note e per questo motivo che l’aeroporto rimarrà chiuso, consentendo così agli investigatori di iniziare le indagini.

Il velivolo, proveniva da Ankara, ma le cause della sciagura rimangono ancora sconosciute. Il governatore locale, Yucel Yavuz, ha però parlato del fatto che verrà avviata un’indagine.

Le immagini sono impressionanti (e si può solo immaginare la paura provata dai passeggeri), specialmente se si considera il fatto che l’aereo è rimasto proprio in bilico sulla scogliera, così come possono testimoniare le immagini, con il carrello incastrato nel fango.

Come poc’anzi accennato,  nessuno dei 162 passeggeri, dei piloti e dei quattro assistenti di volo ha subito danni o ferite. Solo un grande spavento quindi.

 

Salvo Sambataro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *