Festival di Cannes 2017: i film e i protagonisti della settantesima edizione

Inizia oggi la Settantesima edizione del Festival di Cannes: nove giorni di cinema d’autore e di passerelle sul celebre Red Carpet di 60 metri. Nessun film nostrano in gara,

18518751_1519325571453100_963041838_n
Photo by Ansa

ma molti i volti italiani nella Croisette: Claudia Cardinale, a cui il poster di questa edizione rende omaggio, Monica Bellucci, per la seconda volta madrina dell’evento, e Paolo Sorrentino, membro della giuria presieduta dal regista Pedro Almodovar.

Presente anche fuori concorso il film “Fortunata” di Sergio Castellitto, con Jasmine Trinca, Stefano Accorsi e Alessandro Borghi, tratto da un romanzo di Margaret Mazzantini. Inoltre per la prima volta un film italiano apre la Semaine de la Critique con “Sicilian Ghost Story” dei registi palermitani Fabio Grassadonia e Antonio Piazza, in cui viene narrata con tono favolistico la scomparsa di un ragazzino Sicilia, dedicato alla memoria di Giuseppe di Matteo, rapito e ucciso in tenera età per vendetta mafiosa.

18554960_1519323271453330_842282857_n

Diciannove film in concorso. Tra i film più attesi e acclamati troviamo :“Happy End” del regista austriaco Michael Haneke, un vero veterano del Festival, vincitore due volte della Palma d’Oro, “Wonderstruck” di Todd Haynes, regista di “Carol”, che ritorna con un film ambientato in due epoche diverse, il remake “L’inganno” di Sofia Coppola con Colin Farrell e Nicole Kidman, che mescola thriller ed eros.

Ben due film prodotti da Netflix in gara :“The Meyerowitz Stories” di Noah Baumbach, con Dustin Hoffman e Adam Sandler, e “Okja” di Bong Joon Ho, con Tilda Swinton, che non verranno distruibiti nelle sale cinematografiche per essere invece trasmessi in streaming, motivo per cui è nata un’aspra polemica.

Per la prima volta cinema in realtà virtuale grazie al regista Premio Oscar Alejandro Gonzalez Inarritu (Birdman, Revenant) che presenta una installazione di 6 minuti, una vera esperienza che immerge lo spettatore nel viaggio di un migrante. Trepidazione anche per la serie “Twin Peaks” di David Lynch, che ritorna sugli schermi dopo venticinque anni, e di cui verranno proiettati i primi due episodi.CjP1KqgUoAEjXzQ.jpg-large-683x1024.jpeg

Molte sono le aspettative per il nuovo film di Roman Polanski che, dopo quattro anni con “Venere in Pelliccia” e dopo la grandiosa vittoria de “Il pianista” del 2002, presenta fuori concorso“Based on a true story” con protagoniste la moglie

Emmanuelle Seigner e Eva Green, che interpretano rispettivamente una scrittrice e una sua fan ossessiva.

Parola d’ordine : sicurezza. Sono state infatti adottate diverse misure eccezionali antiterrorismo, rafforzando la sorveglianza e i controlli,  aumentando anche le perquisizioni.

Michela Marziano

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *