CATANIA: Danneggiato il murales in onore di Peppino Impastato.

Catania, tra il 29 il 30 giugno, è stata colpita da un atto di vandalismo nei confronti del murales dedicato a Peppino Impastato, realizzato qualche anno fa dall’associazione locale Atlas e dall’ ITC Catania Ovest.

Il tema di tale vandalismo è la protesta riguardante il recente decreto sui vaccini obbligatori, che ha diviso gli italiani in merito alla scelta adoperata dal governo. Del murales di Peppino è stata imbrattata soprattutto la parte inferiore, ovvero le impronte delle persone che erano presenti all’inaugurazione. La scritta più incisiva è “no dittatura, no 12 vaccini” seguita da un invito a scendere in piazza per protestare.

19622605_10207250695264599_608558346_n

Simone  Dei Pieri, fondatore e portavoce di Atlas, ha commentato a caldo i recenti fatti:

Potete esprimere tutte le idee che volete, dal veganesimo alle scie chimiche, ma non è questo il modo. Avete un’idea? Esprimetela in maniera democratica se ce la fate, ma abbiate l’accortezza di non danneggiare il lavoro o, peggio, le idee altrui. Specie se parliamo di antimafia. […]L’antimafia non è “solo” un murales, ma per noi questo simbolo vuol dire tanto e risolveremo il prima possibile il problema. Quel che è l’antimafia ce l’hanno chiaro i bambini dei quartieri dove andiamo, chi la microcriminalità la subisce, chi non può studiare e tanti tanti altri.

Ha quindi ribadito il suo pieno appoggio a Peppino Impastato,  giornalista e scrittore scomparso 39 anni fa, ucciso dalla mafia. Attivista, membro della Democrazia Proletario, Peppino ha dedicato tutta la sua vita a denunciare il potere mafioso e l’omertà della sua terra, spendendosi molto anche per il suo paese natale, Cinisi. Candidatosi nel ’78 alle elezioni comunali, fu assassinato nella notte tra l’8 e il 9 maggio.

L’associazione Atlas rilancia il suo sostegno alla lotta anti-mafia con l’hashtag  #iostoconpeppino , dissociandosi in maniera netta a questo atta vandalico privo di rispetto civico e democratico.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *