Game of thrones 7×02: recensione del secondo episodio "Stormborn" (Spoiler!)

Ci siamo quasi.
Quanto manca al fatidico scontro finale per il dominio di Westeros? Veramente poco a giudicare dalla puntata 7×02.
Come tutti sapete Daenerys è approdata a Roccia del Drago ed, insieme ai suoi nuovi e fedeli alleati, pianifica la conquista del Trono con un attacco su più fronti, circondando Approdo del Re e conquistando Castel Granito. Grazie a questa strategia, La Madre dei Draghi riuscirebbe a non “governare le ceneri” in seguito ad una guerra inevitabilmente sanguinaria e punterebbe a circondare e costringere gli avversari ad una resa. Olenna Tyrell, pur supportando Daenerys, conscia della cattiveria e dell’orgoglio di Cersei Lannister, le consiglia di essere più spietata; nasce quindi la curiosità di sapere se questa conversazione sia stata la svolta positiva o la distruzione dei piani di vittoria della Targaryen dai capelli di platino.

 

got-7-daenerys
Distruzione che arriva inesorabile per la flotta di Asha Greyjoy, alleata di Daenerys, che viene attaccata da suo zio Euron, assetato di sangue. Lo scontro occupa interamente la parte finale della puntata dando spazio alla prima vera scena action della stagione. Da ammettere che, dal punto di vista tecnico, abbiamo assistito a battaglie migliori: il caos viene trasmesso allo spettatore, forse in maniera esagerata, con fiamme ed esplosioni che distraggono dallo scontro, ed in certi momenti ci si sente scombussolati ed è difficile capire cosa stia accadendo; ciò non toglie che questo sia un ottimo modo per chiudere col botto: una scena decisamente adrenalinica e coinvolgente, senza dubbio la più interessante della puntata.

 

game-of-thrones-euron-main
Per quanto riguarda la storyline la parte più importante è senza dubbio l’imminente (si spera) incontro tra Jon Snow e Daenerys, entrambi sanno di aver bisogno l’uno dell’altra ed i loro consiglieri (Tyrion su tutti) lavorano a favore della causa. Jon è costretto ad una scelta d’orgoglio ed a lasciare il Nord nelle mani non proprio sicure della sua “sorellastra” Sansa.
Il Re del Nord si fida di Tyrion ed è l’unico a sapere veramente quanto sia necessario l’aiuto di Daenerys per sconfiggere i White Walkers sempre più vicini, i suoi consiglieri però hanno una visione totalmente diversa riguardo al membro della casa Lannister e all’erede del Re Folle.

 

1428577332_jon_snow_and_daenerys_targaryen_by_popgirl21th-d65agvz
Dopo più di sei stagioni quindi, potremo assistere all’incontro tra i due personaggi più amati della serie; tutti noi speriamo ovviamente che questo avvenimento possa essere positivo e produttivo, di contro, sappiamo benissimo che Martin e gli sceneggiatori della serie non ci hanno mai abituato ai “lieto fine”.
Lo scontro si dirige verso un epico finale tra 2-3 fazioni e l’esito è più incerto che mai.

–  Livio Placenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *