Huskee: la tazza da caffè realizzata con gli scarti del caffè!

Quando l’imprenditorialità si coniuga con il rispetto dell’ambiente, fuoriescono spesso idee innovative, in grado di distinguersi e farsi apprezzare. La #start-up #Huskee sorge, infatti, da un team australiano che vuole ridurre l’impatto che i rifiuti derivanti dal #caffè producono sul mondo, riutilizzandone alcune sue parti.

huskee

Il caffè, come ben visibile da quest’immagine, è infatti solamente il seme di un frutto, che si compone, a sua volta, di un una pelle ed una buccia. La buccia è l’elemento principale che questo gruppo si propone di riutilizzare, al fine di ridurne l’impatto ambientale e di produrre delle tazzine da caffè davvero funzionali.

Ogni anno, nel mondo, si producono un milione e mezzo di tonnellate di bucce di caffè inutilizzate. Precedentemente, gli scarti di questa produzione venivano riutilizzati come fertilizzanti o combustibili, oggigiorno Huskee si presenta come l’unica soluzione che presuppone il riutilizzo reale di questo elemento.

vgudnsbfawlykk1puncj

Le tazze, disponibili dal 2018, verranno prodotte in tre formati differenti e, com’è possibile denotare dalla foto, presentano diverse scanalature che le rendono maggiormente ergonomiche e ne distinguono il design. Oltre a tutto ciò, il team sottolinea la qualità di questo prodotto ecosostenibile. Afferma, infatti, che esse resistono agli urti e ai graffi, sono durevoli e mantengono il caffè caldo al loro interno per un lasso maggiore di tempo.

In sostanza, questo materiale supera per resistenza la ceramica o la plastica, più comunemente utilizzati, si presenta come eco-friendly e con un design moderno ed accattivante.

Huskee_94_of_146_1024x

Non mancano i sostenitori, difatti, l’obiettivo di crowdfunding prestabilito dall’azienda per avviare la produzione di tazze è stato quasi sestuplicato e sono stati già raccolti circa 77 mila euro. Possiamo, dunque, evidenziare come questo progetto stia raccogliendo feedback positivi sia in termini di qualità e funzionalità, sia in termini monetari.

Coniugandosi con l’obiettivo #Zerowaste nell’ambito della produzione di caffè e presentandosi come un prodotto accattivante, il suo sviluppo fa ben sperare!

-Simone Grasso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *