Neymar-PSG: Il colpo dell'anno

Neymar, il più forte e più famoso giocatore brasiliano del momento, conosciuto in patria come “o Ney”, da settimane è sulle bocche di tutti gli appassionati di calcio. La stella brasiliana nel 2013 era stato acquistato dal Barcellona che ne ha detenuto la proprietà del cartellino fino a giovedì 3 luglio, quando il PSG ha versato una quota pari a 222 milioni di euro, violando, così, la clausola rescissoria, e assicurandosi le prestazione di Neymar.
Una cifra elevatissima che ha permesso a “o Ney” di divenire il giocatore più pagato della storia.

 

neymar.jpg

 

I primi rumors sul possibile passaggio di Neymar alla squadra francese risalgono ad un mese fa. Inizialmente sembrava solo una minaccia del PSG per rispondere alle avance fatte dal Barcellona al gioiellino del centrocampo parigino Marco Verratti. Dopo un paio di settimane le voci si sono fatte sempre più insistenti, mostrando come il ricco proprietario del PSG volesse realmente portare Neymar a giocare sulla sponda della Senna.
La telenovela è durata per più settimane a causa della forte indecisione del brasiliano ad allontanarsi dalla squadra, il Barça, che gli ha permesso di diventare il terzo giocatore più forte in attività, il primo fra gli umani.
Dopo ammiccamenti ed inviti provenienti dagli altri giocatori brasiliani che militano nelle file del PSG, in primis Daniel Alves e Thiago Silva, e i depistaggi degli, ormai, ex compagni (come il post istagram di Pique), Neymar ha detto “Si” e così l’intero ammontare della clausola è stato versato nelle casse del Barcellona, che nulla ha potuto per trattenere il suo giocatore.
L’indomani il giocatore è atterrato a Parigi, accolto da migliaia di tifosi che, già dopo il comunicato ufficiale apparso sul sito del Barcellona, si erano precipitati agli store per acquistare la maglie del loro nuovo idolo. L’intera città si è mobilitata per dare il miglior benvenuto possibile al nuovo acquisto, come del resto i suoi nuovi compagni, primo fra tutti Pastore, che ha deciso di lasciare al brasiliano a maglia col numero 10, la più ambita.

 

neymar_psg

 

Nel pomeriggio si è svolta la conferenza stampa che ha permesso al presidente qatariota di mostrare agli oltre 200 giornalisti il suo nuovo faraonico acquisto.
Nella sala stampa presente dentro il parco dei principi, lo stadio del PSG, Neymar si è sottoposto alle domande dei giornalisti, che lo hanno più volte interrogato sui motivi della sua scelta. L’asso brasiliano ha risposto affermando: “E’ stata la decisione più difficile della mia vita, a Barcellona stavo benissimo, tanti amici in squadra e giocatori fantastici. Ci sono stati momenti di grande tensione e riflessione, dovevo capire cosa fare della mia vita. Ho dovuto lasciare indietro molti amici, ma la vita è anche questo. Sono felicissimo di mantenere l’amicizia con i compagni del Barça, sono stato quattro anni magnifici con loro. Qui c’è un ambiente differente, ma ci sono già tanti amici brasiliani e mi sento già a casa“.
A chi indicasse in Messi, e al ruolo di assoluto protagonista della pulce a Barcellona, la causa dell’allontanamento dalla Catalonia, “o Ney” ha rispedito al mittente le accuse di protagonismo affermando: “Non è stato quello il motivo. Sono venuto a Parigi solo perché cercavo nuove sfide, non perché non mi sentissi abbastanza valorizzato, non per protagonismo”. Durante la lunga conferenza è intervenuto il presidente del Psg, Nasser Al-Khelaifi, che ha precisato alcuni concetti: “Non abbiamo violato alcuna regola del Fair Play Finanziario, siamo sempre trasparenti e rispettiamo tutti. La clausola da 222 milioni l’abbiamo pagata noi, non Neymar. Chi si preoccupa del rispetto delle regole da parte nostra non si preoccupi, e vada a prendersi un caffè. Il Psg e Neymar sono due marchi perfetti per stare insieme, vedrete che entro due anni avremo guadagnato più denaro di quanto ne abbiamo speso per comprare Neymar. Il valore del nostro club era di un miliardo, con lui arriviamo a un miliardo e mezzo. E magari tra un paio d’anni varremo due miliardi. Lui è il miglior giocatore al mondo“.
Nonostante queste dichiarazioni molti sono i dubbi su chi e come sia stata pagata la clausola: per molti sarebbe stato Neymar a versarla dopo aver firmato un contratto che lo vedrà uomo immagine dei mondiali che si svolgeranno in Qatar, contatto che lo lega proprio con Al-Khelaifi. Intanto il sindacato dei calciatori professionisti, la FIFPro, ha inoltre chiesto alla Commissione Europea di indagare se trasferimenti come quelli di Neymar violino regole di concorrenza stabilite dall’Unione Europea.
Neymar si è congedato ribadendo: “Sono qui per una nuova sfida e perché ho seguito il mio cuore,voglio scrivere la storia del club, sono felicissimo, vivrò nella città più bella al mondo“.

 

FBL-ESP-LIGA-BARCELONA-FRA-LIGUE1-PSG-NEYMAR

 

Nella giornata di Sabato il PSG ha debuttato nel campionato francese, senza però il suo nuovo acquisto, a causa del mancato arrivo di un documento dalla federazione spagnola, ma nonostante ciò lo stadio era stracolmo di tifosi, ciò perchè prima del match si è svolta la presentazione di Neymar ai tifosi. Un vero e proprio spettacolo, con tanto di dj internazionale, fuochi pirotecnici, gioco di luci sulla Torre Eiffel e sfiata del campione con la sua nuova maglia.

 

20684590_1177951585682225_426645232_o

 

Neymar-PSG, una trattativa che ha incendiato il calcio mercato e che ha stabilito il nuovo record per le cifre sborsate, una cifra impensabile anni fa, ma che nel calcio moderno potrebbe essere consideta “ordinaria”.

 

–  Ferdinando Piazza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *