Game of Thrones 7×04: recensione del quarto episodio “The Spoils of War” (Spoiler!)

“Dracarys”

Siamo arrivati al giro di boa di questa settima stagione, mancano tre puntate e la quarta si è rivelata decisamente soddisfacente.

Grande Inverno, orfana del Re del Nord, impegnato a Roccia del Drago con Daenerys, è il focolare per la riunione della famiglia Stark.
Arya torna finalmente a casa, prevedibile la contenuta emozione manifestata (nonostante l’effettiva gioia) da parte della “piccola” Stark nell’incontro con la sorella Sansa. Ancor più serio l’incontro con Bran, il quale fa capire in modo chiaro durante l’episodio di non essere più il piccolo lord di Grande Inverno, ma di essere destinato a ben altro. Il ricordo della sua vecchia vita da Brandon Stark è confuso ed immerso nella memoria di tutto ciò che ha visto e che continua a vedere.

Ci ritroviamo ad apprezzare le mille sfaccettature del personaggio di Arya forgiato da mille sciagure: spietata e capace in un duello di allenamento con Brienne, dolce e determinata nei dialoghi con Sansa e Bran.

Game-Of-Thrones-7x04-The-Spoils-of-War-5-e1502123355140.png

I “lupi” non sono stati uccisi tutti e sono pronti a prendersi la loro rivincita, la famiglia Stark è più unita che mai.

A Roccia del Drago, Daenerys si sta sempre più convincendo delle ragioni di Jon Snow che durante una piccola escursione all’interno delle cave di vetro di drago le mostra delle pitture rupestri che ritraggono i White Walkers. I due, durante un siparietto sempre sul filo inconsciamente incestuoso del “limone o non limone?”, si promettono fedeltà e rispetto reciproco, consapevoli finalmente di aver bisogno l’uno dell’altra.

Daenerys esplicita quindi l’intenzione di combattere contro i White Walkers insieme alle forze di Grande Inverno, ma solo se il Re del Nord sarà disposto ad inginocchiarsi. Esame di coscienza per Jon Snow non appena la Madre dei draghi utilizza la stessa espressione con cui lui aveva tentato invano di convincere Mance Rayder ad inginocchiarsi a Stannis, durante la quinta stagione.

“Isn’t their survival more important than your pride?”

maxresdefault.jpg

Come è normale aspettarsi dal quarto episodio su sette, la puntata subisce una grossa accellerazione e ci troviamo ad assistere a una delle battaglie più emozionanti della serie TV, da un lato parte dell’esercito Lannister, affiancato dai nuovi alleati Tarly, e dall’altra, finalmente, i Dothraki e (udite udite) Daenerys in sella a Drogon più cazzuta che mai.

“Only a fool would meet The Dothraki in an open field “– Robert Baratheon

Una massima di Re Robert, risalente a molte puntate fa, rende bene l’idea di quale possa essere l’esito dello scontro in arrivo (senza contare il fattore “drago” a favore dei Dothraki).

In un susseguirsi di sangue e fuoco, lo scontro diventa epico grazie all’abilità del regista dell’episodio che decide intelligentemente di mettere il focus sui personaggi principali e sulle loro emozioni: da un lato Jamie, cavaliere senza paura, esterrefatto alla vista della sua nemica in sella ad un drago, dall’altro Daenerys determinata come non mai, la Madre dei Draghi ha il fuoco negli occhi e pensa soltanto a incenerire qualsiasi nemico le si stagli davanti.

noticia-game-thrones.png

Elemento importante dello scontro è rappresentato da Bronn, fido compagno di Jamie, che dimostra tutta la sua abilità ed esperienza in battaglia. Alla vista del drago tenta in tutti i modi di ucciderlo utilizzando la nuova balestra costruita appositamente ad Approdo del Re e riesce a ferirlo, in seguito salva in extremis Jamie che si era gettato alla carica di Drogon ferito in un susseguirsi di emozioni e colpi di scena.

Molto interessanti le inquadrature e le frasi pronunciate da Tyrion, spettatore della battaglia, visibilmente preoccupato per suo fratello Jamie. Tyrion sa perfettamente che suo fratello si è evoluto positivamente come persona e gli è riconoscente per avergli salvato la vita. Non è difficile dedurre che lo vorrebbe al suo fianco tra i “buoni” e sottrarlo dalle grinfie di Cersei, ormai vera e propria “Regina Folle”.

game-of-thrones-7x04-recensione-spoils-of-war-recensione-v7-34509-1280x16.jpg

La battaglia si conclude con Jamie e Bronn che, finiti in acqua dopo aver evitato il soffio infuocato di Drogon, affondano lentamente.

Riusciranno e sopravvivere? Verranno salvati da Tyrion stesso?

Per adesso non possiamo far altro che aspettare il quinto episodio, più ansiosi che mai.

– Livio Placenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *