Sociètè Gènèrale e HSBC bloccano i conti del Front National

Due settimane fa l’Assemblea nazionale francese aveva revocato l’immunità parlamentare a Marine Le Pen per “diffusione di immagini violente” (la deputata aveva condiviso su Twitter 3 foto di vittime dell’Isis).
La leader del FN aveva aspramente criticato questa decisione: “La libertà di espressione e di denuncia, parte integrante del ruolo di deputato, è morta con questa decisione.”

I problemi del partito di estrema destra francese non finiscono qui in quanto ieri si è aggiunta una nuova questione di carattere economico: la Sociètè Gènèrale e HSBC hanno bloccato tutti i 27 conti correnti del Front National, sia quelli della federazione nazionale che quelli delle federazioni dipartimentali.
La decisione dei due colossi bancari non è stata motivata poiché è nel loro diritto decidere con chi intrattenere rapporti economici, ma ovviamente è una mossa che fa discutere. La Le Pen è furiosa, parla di “fatwa bancaria” e di un attacco politico nei confronti del suo movimento e dichiara: “Dopo la persecuzione giudiziaria di cui siamo vittime assistiamo ad un nuovo livello di attacco: il bando bancario“. Le Pen ha sottolineato inoltre come il mediatore di Sociètè Gènèrale si sia rifiutato di aprire qualsiasi mediazione a conferma di quella che sarebbe “una decisione politica“.

 

thumbnail

 

 

Dall’altra parte (del conto) arriva netta e puntuale la risposta di Sociètè Gènèrale che sul proprio sito riporta: “Le decisioni del Gruppo Société Générale in materia di apertura e chiusura dei conti sono esclusivamente bancarie in conformità con i requisiti normativi, e quindi senza alcuna considerazione politica.
La HSBC, contattata da Le Figaro, si è limitata a rispondere: “Non discutiamo pubblicamente delle nostre relazioni con i nostri clienti. I rapporti con loro sono regolati da un insieme di obblighi normativi a cui ci atteniamo.

Si tratta decisamente di un brutto momento per il Front National che, oltre alla difficoltà di riorganizzarsi come opposizione efficace a Macron, dovrà adesso affrontare questo impellente problema economico. Ovviamente queste controversie intaccano non soltanto la stabilità del partito di estrema destra francese ma anche la figura personale del suo capo. In attesa del Congresso del FN di Marzo 2018 possiamo iniziare a porci una domanda importante : la figura di Marine Le Pen ha ancora spazio politico in futuro o è ormai logora?

–  Leonardo Zaccaria

Un pensiero riguardo “Sociètè Gènèrale e HSBC bloccano i conti del Front National

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *