Rossella Fiamingo: “noi donne siamo più forti di quello che pensiamo”

Rossella Fiamingo è la schermitrice due volte medaglia d’oro nella spada individuale ai mondiali di scherma di Kazan 2014 e di Mosca 2015 e medaglia d’argento alle Olimpiadi di Rio del 2016.

Onorata, fortunata ed orgogliosa” di essere la prima donna italiana nella storia della spada ad aver vinto un tale titolo, ci ha dedicato del tempo tra un allenamento e l’altro per rispondere alle nostre domande.

Rossella Fiamingo, schema, medaglia d'oro, italia, olimpiadi di rio, 2016

Come è la Rossella Fiamingo di tutti i giorni? Come passi le tue giornate quando non ti alleni? E con l’università? Come concili sport e studio?

Mi alleno praticamente sempre, a parte la domenica e qualche giorno di festa.

Tra un allenamento e l’altro mi concentro sullo studio (mi mancano 3 materie) e tra lo studio e l’allenamento crollo a fare il riposino post pranzo per recuperare un po’ di energie! Nel weekend mi permetto di trascorrere del tempo con i miei amici: mi piace uscire per una semplice cena oppure andare al cinema. 

Andiamo un po’ indietro nel tempo, come hai scoperto questo sport?

Grazie a mio fratello che lo ha iniziato a praticare prima di me 

La tua famiglia che ruolo ha svolto in questo tuo percorso? Sono i tuoi più grandi fan?

Inizialmente il più fan era mio padre, mi portava sempre in palestra e mi accompagnava alle gare, più avanti anche mia mamma ha iniziato ad appassionarsi.

Qual è  stata la tua più grande vittoria nella spada? E quella nella tua vita? 

Vincere tre importanti medaglie nel giro di tre anni e quindi riuscire ad andare oltre quelli che pensavo fossero i miei limiti.

Sei un orgoglio per tutte le donne, sei giovanissima, un’icona di bellezza ed un esempio positivo per tutte le ragazze, cosa ti senti di dire a queste giovani donne? 

Ragazze, siamo più forti di quello che pensiamo, mettetevi sotto e superate anche voi i vostri limiti.05-6.jpg

Che emozioni hai provato quando sei salita sul podio? E per il futuro? Che progetti hai?

Emozioni uniche, ero confusa e non capivo realmente quello che stava succedendo e quante persone mi stavano guardando. Futuro? Vincere le Olimpiadi.

Ti piacerebbe un giorno essere la portabandiera dell’Italia alle Olimpiadi?

 Magari…

 

Come ti prepari prima di una gara? Hai riti scaramantici?

Il giorno prima della gara non mi alleno o mi alleno pochissimo per avere più fame il giorno dopo.

Una domanda un po’ civettuola, come hai conosciuto il tuo bel fidanzato Luca?

In caserma quando ho fatto il corso con la forestale 

Che consigli vorresti dare ai giovani che vogliono intraprendere una carriera sportiva così faticosa come la tua?

Di iniziare subito con lo spirito giusto, con passione e divertimento. 

Rossella Fiamingo, schema, medaglia d'oro, italia

Beatrice Salemi

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *