Nomadi digitali: chi sono e cosa fanno?

cosa fanno i nomadi digitali, cosa significa essere nomadi digitali, nomadismo digitale, millennialsofficial.com

Con l’avvento delle nuove tecnologie e la presenza costante dei social network, nuove figure professionali si affacciano nel vasto panorama del mondo del lavoro.
In questo grande calderone, emergono i nomadi digitali.
Ma chi sono questi nomadi digitali, cosa fanno per vivere?

NOMADI DIGITALI: CHI SONO?

La figura del nomade digitale è sempre più presente, specie negli ultimi cinque anni.
Lavorano nell’ombra e si occupano della comunicazione sui social. Ma non esclusivamente.
I nomadi digitali possono in verità compiere le mansioni più disparate.
Sono il più delle volte dei social media manager (Persone qualificate e specializzate nella gestione di profili social), fotografi, grafici, blogger e tutte quelle professioni che hanno bisogno solo di un computer ed una connessione internet per poter esistere.
Professioni come lo youtuber, l’influencer, il programmatore informatico, ma anche il commercialista che ha scelto di lavorare dal suo ufficio in casa, rientrano perfettamente nella descrizione.

Nell’immaginario collettivo, il nomade digitale è qualcuno che non fa assolutamente nulla nella sua vita, che vuole insegnare qualcosa al prossimo, comodamente adagiato in spiaggia, al caldo e al riparo dai raggi solari, sorseggiando un cocktail.
O uno di quei ragazzi che diventano immediatamente famosi sul web, non fanno nulla (all’apparenza) durante la giornata e si dedicano solo ad Instagram.
Un nomade digitale non è altro che una persona, più o meno giovane, che ha fatto una scelta lavorativa precisa.
Scegliere dove e come lavorare, e perché no, anche da casa.
E’ una scelta minimalista, il più delle volte, che riguarda la libertà e la creatività del singolo.
I nomadi digitali e più in generale il fenomeno del nomadismo digitale sono come già detto recenti, e moltissime delle professioni ad esso collegate, nascono e muoiono sul web.

cosa fanno i nomadi digitali, cosa significa essere nomadi digitali, nomadismo digitale, millennialsofficial.com

NOMADISMO DIGITALE: I MITI DA SFATARE

Una delle cose che si sente spesso dire in relazione a chi ha fatto questa scelta di vita è che un ragazzino pigro, in panciolle sul divano, intento a smanettare e guardare serie tv sul pc.
Altri ancora credono che i nomadi digitali siano solo coloro che un bel giorno si siedono al pc o fanno roteare un mappamondo, scelgono una meta, viaggiano e ne scrivono.
La categoria e più in generale il mondo dei nomadi digitali è parecchio vasto e tutti, senza volerlo o senza rendercene conto ne facciamo parte.
Quante volte abbiamo lavorato sul treno? O quante volte ci siamo messi a leggere e studiare su un volo aereo?

Essere nomadi digitali è uno stile di vita, qualcosa che va oltre al semplice guadagno e all’essere un professionista del web.
Non esiste un corso di laurea, un manuale da seguire e nessuno nasce già preparato e pronto a svolgere questa professione. Esistono però la determinazione, la capacità di organizzare la propria vita ed il proprio lavoro in base alle scadenze, anche lavorando da casa, da un bellissimo ufficio creato ad hoc, o perchè no, in uno dei mille bar presenti sul territorio nazionale.
Significa acquisire nel tempo tante piccole abitudini che insegnano ad essere produttivi e non inclini alle distrazioni; spirito di sacrificio e conoscenza dei propri limiti.
Se pensate di saper fare bene qualcosa, di poter vivere di scrittura e delle vostre passioni, siete i candidati ideali per essere dei perfetti nomadi digitali, e se siete dei millennials, avrete pure il nostro silenzioso supporto.

 

 

Zaira D'Urso

Zaira D'Urso

Blogger dal 2013, web influencer, illustratrice digitale e modella freelance. Classicista nell'anima, fan della musica indie, appassionata d'arte e cinefila per vocazione. Nel tempo libero scrivo di social, strategie di comunicazione ed eventi culturali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *