2018 New York International Auto Show: tra storia e novità

I Saloni dell’Automobile, organizzati ogni anno in tutto il mondo, da sempre riservano tante sorprese a tutti gli appassionati di motori e auto. Anche quest’anno, dal 30 marzo all’8 aprile, si è tenuto il New York International Auto Show, dove le case automobilistiche partecipanti sembrano non essersi risparmiate nemmeno stavolta.

Storia

Il primo Salone dell’Automobile del Nord America venne organizzato nel 1900, prendendo il nome di New York International Auto Show. Tra il 1956 e il 1987 si tenne al New York Coliseum, ma dal 1988 la struttura che lo ospita è sempre il Jacob Javits Convention Center, a Manhattan (NYC). Ogni anno, tra l’ultima settimana di marzo e la prima settimana di aprile, accoglie più di un milione di visitatori.

 

Alcune novità che interessano il mercato europeo

La partecipazione all’evento di alcune delle maggiori case automobilistiche europee e asiatiche non è di certo passata inosservata. Vediamo insieme alcune novità che questo Salone ha riservato ai tanti appassionati, concentrandoci sui SUV di ultima generazione che già dai prossimi mesi vedremo sfrecciare sulle nostre strade.

Il SUV che rispetta l’ambiente: Toyota Rav4 Hybrid

Toyota RAV4

A cominciare dalla Toyota, che ha presentato la sua nuova RAV4. É un SUV che la casa giapponese ha concepito per garantire emissioni più basse, grazie al motore Full Hybrid, ma anche la massima sicurezza stradale, grazie al Toyota Safety Sense.

 

Il SUV sportivo: Volkswagen Atlas Cross Sport

La Volkswagen, invece, ha presentato la versione a 5 posti del SUV Atlas, già presente sul mercato Statunitense in configurazione 7 posti. É una versione sicuramente più sportiva della precedente riservata agli USA, con una linea del tetto che ricorda quella di una Coupé e delle proporzioni davvero imponenti.

 

Il SUV più minaccioso: Maserati Levante Trofeo

Con un motore V8 da 598 CV di origine Ferrari, la Maserati ha stupito tutti al New York International Auto Show presentando la versione denominata Trofeo del suo SUV Levante. Sia il look che le prestazioni si fanno più “minacciosi”. Infatti, è in grado di raggiungere una velocità massima di 300 km/h, con uno scatto da 0 a 100 km/h in 3,9 secondi.

 

Il SUV Inglese: Jaguar F-Pace SVR

A due anni dal debutto del primo SUV firmato Jaguar, a New York City è stata presentata la nuova F-Pace SVR. La casa britannica ha deciso di migliorare, e potenziare, sia l’aerodinamica che la meccanica. Presenta un motore V8 da 550 CV che, con uno scatto da 0 a 100 km/h in 4,3 secondi, raggiunge i 283 km/h di velocità massima.

 

Una Concept Car che guarda al passato per il futuro

 

Chi ha detto che una Concept Car non può essere concepita per evocare un’icona del passato, puntando al rispetto dell’ambiente? In quest’occasione, è stata la casa automobilistica inglese a rivoluzionare la sua piccola icona. Con un motore a zero emissioni, la Classic Mini Electric unisce passato e futuro diventando l’oggetto del desiderio di molti nostalgici. Tuttavia, si tratta di un esemplare unico, dati i cambiamenti in fatto di sicurezza rispetto agli anni ’80 e ’90.

 

Di certo le novità non sono mancate al New York International Auto Show. Tutte le case automobilistiche hanno coniugato al meglio prestazioni, emissioni e carrozzeria, a volte con un tocco di nostalgia del passato.

 

-Laura Pellegrino

 

Laura Pellegrino

Laura Pellegrino

Studio Lingue e Culture Europee Euroamericane ed Orientali presso l’Università di Catania. Sin da quando ero bambina, sono stata incitata a inseguire i miei sogni, a viaggiare per visitare città e luoghi sempre nuovi e a conoscere nuove culture, alla ricerca di ciò che più mi affascina. Le mie più grandi passioni? Viaggiare, fotografare tutto ciò che mi trasmette emozioni, comunicare utilizzando le lingue straniere per superare barriere etniche e linguistiche, cercare sempre nuove opportunità. Il mio motto è "Sii felice adesso, poiché è questo momento la tua vita" (Omar Khayyan).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *