Blu, rosso, giallo… ad ogni colore un’emozione. Tu che colore sei?

Ho passato la notte in bianco, sono al verde, divento rosso/a dalla vergogna … Le nostre abitudini, le nostre parole sono dominate da alcuni punti in comune, tra i quali il colore. Sia che vediamo tutto nero o rosa, la nostra vita è in gran parte dominata da un’intera tavolozza di colori e non meno emozioni.

Colori ed emozioni: due concetti legati tra loro in maniera indissolubile. I colori, infatti, hanno la capacità di evocare le più svariate sensazioni ed emozioni, tanto che nel tempo è nata una vera e propria psicologia del colore.

Pensare a colori

Può un colore influenzare la nostra psiche? Certamente, e studi teorizzati sin dal 1949 lo dimostrano: in particolar modo gli studi condotti sulla psicologia dei colori sono arrivati a definire due “sfere emozionali” biforcando le tonalità dei colori. Ciò significa che i colori caldi (rosso, arancione, giallo) sono spesso associati a positività, energia, aggressività ecc. mentre i colori freddi (blu, viola, verde) stimolano tranquillità, riservatezza o negatività.

Dimmi il tuo colore e ti dirò chi sei

Ami il blu del cielo, il mercoledì vesti di rosa allo stile Mean Girls? Dietro ogni scelta cromatica si nasconde inevitabilmente un personalissimo stato emozionale. Ti sei mai chiesto che significato abbia un particolare colore verso cui provi attrazione o repulsione, che ami o che semplicemente ti capita di notare più di una volta? Analizziamone alcuni tra i più comuni.

Blu: Appartenente alla sfera dei colori freddi, il blu è un colore amato da molti. Non per nulla infatti questo colore indica calma, pace, serenità. È però anche uno colore molto triste, basti pensare al blue monday (lunedì blu, il giorno più triste dell’anno).

Verde: è un colore che esprime tenacia, equilibrio, perseveranza. Il verde è il colore di Madre Natura, rappresenta la giovinezza appena sbocciata, la fortuna, la speranza, la fertilità, la vita ma anche la furia di gelosia e rabbia.

Giallo: Il sole, un campo pieno di fiori, una buona bottiglia di limoncello. Il giallo è il colore del movimento, della ricerca del nuovo, della felicità, della ricchezza. Può anche simboleggiare falsità o gelosia.

Rosso: Sicurezza, conquista, passione ma anche sangue, pericolo, violenza; il rosso è un colore sconvolgente, audace, aggressivo. Nel 1985 Gene Wilder con The Woman in Red tinge di rosso la tipica femme fatale, sensuale, misteriosa e pericolosa (la femme fatale già da prima, in letteratura, è stata spesso associata alla dark lady, figura tipica di donna dominatrice, lussuriosa e diabolica).

I Colori ed il grande schermo

Il cinema ha sin dalla sua nascita affascinato gli spettatori di tutto il mondo, ed il colore è con il tempo diventato un elemento fondamentale per determinare la buona riuscita di un film. Beatrix Kiddo in Kill Bill veste di giallo: è una donna in perenne movimento e irrequietezza per cercare la sua vendetta; sono celebri i petali di rose rosse di una scena dell’ancor più celebre American Beauty. Un interessante video ha raccolto i colori più frequenti del cinema internazionale.

↓ COLOR PSYCHOLOGY IN FILMS ↓

– Serena Valastro

Serena Valastro

Laureata in Lingue e culture Europee, amante di cinema, musica, arte ed informazione. Scrivere è entrare in nuovi spazi, conoscere qualcosa di nuovo, vivere situazioni e sensazioni sempre diverse per trasmetterle a chi vuole viverle.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *