Batman Ninja, l’eroe che il Giappone merita.

Cosa succede quando uno studio d’animazione giapponese si avvicina alla DC Comics?
Succede Batman Ninja.

Scena del film Batman Ninja - Millennials

Batman Ninja è un film d’animazione uscito il 24 aprile 2018 negli Stati Uniti e rilasciato in dvd l’8 maggio, mentre sarà disponibile nelle sale giapponesi dal 15 giugno.
Il film direct-to-video viene realizzato in due versioni, quella giapponese e quella americana, con differenze nella scrittura dei testi.
Perché? Gli autori americani hanno spiegato che lo studio giapponese lavora prima sui disegni e sull’animazione e poi ci costruisce i testi sopra, al contrario rispetto allo studio occidentale. Così, trovandosi in difficoltà con la traduzione dei testi nipponici, si è scelto di cambiarli. La storia rimane ovviamente la stessa, ma qualche battuta potrebbe cambiare.
La sceneggiatura è stata affidata a Kazuki Nakashima, già importante sceneggiatore di anime come i fortunati Gurren Lagann e Kill la Kill.

La trama

Gorilla Grodd ha costruito una “Macchina Sismica” capace di far viaggiare nel tempo e nello spazio e così tutti i prigionieri dell’Arkham Asylum vengono trasportati nel Giappone feudale, in epoca Edo. Insieme a loro anche Batman e i suoi collaboratori, che quella sera si trovavano lì per sventare l’attacco di Grodd.
Qui, i cinque più grandi nemici di Batman hanno ottenuto il potere dopo aver combattuto i lord del Giappone, i daimyo, e prendendone il posto.
Il Giappone è così diviso in cinque regioni con a capo Pinguino, Poison Ivy, Due Facce, Deathstroke e il più importante di tutti, ovviamente: Joker.
Batman si ritroverà privo dei suoi “giocattoli” ma conoscerà il Clan dei Pipistrelli, votato al loro leggendario protettore. Insieme al Clan e ai suoi amici, Nightwing, Cappuccio Rosso, Red Robin, Robin e l’immancabile Alfred, Batman farà di tutto per sconfiggere Joker e i suoi scagnozzi.

Lord Joker in una scena del film - Millennials

I disegni e l’animazione del film sono in stile anime, in particolare molto simile a Le bizzarre avventure di Jojo, opera realizzata dallo stesso regista Junpei Mizusaki. Tuttavia i personaggi si muovono su uno sfondo che richiama lo stile Ukiyo-e, con tanto di citazione a La Grande Onda di Kanagawa di Hakusai.

Cultura Pop

(Attenzione, salta al prossimo paragrafo se non vuoi nemmeno il minimo spoiler!)
Non mancano citazioni alla cultura del Sol Levante, come il personaggio di Bane, che da lottatore messicano Luchadores, diventa un lottatore di Sumo; Alfred si occupa della cerimonia del tè e Due Facce utilizza la classica moneta orientale “bucata” per prendere le decisioni.
L’evento che più colpisce lo spettatore è però l’unione dei cinque castelli dei cattivi per creare un unico, gigantesco Gundam, che Batman dovrà contrastare con una versione gigante di se stesso.
Uno scontro tra titani tipico della cultura pop giapponese. Quante volte abbiamo visto i Power Ranger unirsi e formare un Megazord per scontrarsi contro il cattivo di turno?

Scena del film Batman Ninja - Millennials

Il film ha riscosso molto successo ed è stato presentato in anteprima italiana al Comicon di Napoli, ma non si sanno ancora notizie sull’uscita effettiva.
Al contrario dei film, che non riscuotono un grande successo, i film animati DC colpiscono sempre, con la giusta dose di trash che i fan adorano.
Forse dovrebbero puntare più sull’animazione!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *