ASMR: l’orgasmo sensoriale che impazza sul web

Il web ne è pieno, su youtube si può trovare praticamente di tutto, Ikea l’ha perfino utilizzato per pubblicizzare i propri arredi. Sto parlando dell’ASMR, acronimo di Autonomous Sensory Meridian Response, volgarmente chiamato orgasmo sensoriale (braingarsm). Si tratta in realtà di una sensazione di rilassamento diffuso scatenato da stimoli audio visivi di vario genere. Sebbene il popolo del web ne sia entusiasta, la società scientifica non si è dimostrata convinta della rilevanza del fenomeno.

« È molto probabile che sia reale, ma attualmente è molto difficile la ricerca. L’esperienza interiore è al centro di una moltitudine di ricerche psicologiche, ma quando ti trovi di fronte a qualcosa del genere che non puoi né vedere né sentire e che non capita a tutti, si finisce in una zona d’ombra. »
Tom Stafford per The Indipendent nel 2012.

Cosa provoca la sensazione di rilassamento e cosa si prova?

Chi afferma di provare il braingarsm sente un formicolio alla nuca, facilità ad addormentarsi, sensazione di rilassamento generalizzato, pelle d’oca, leggerezza degli arti e molto altro. Tuttavia, essendo un fenomeno puramente legato alla sfera sensoriale, le risposte del corpo agli stimoli sono diverse per ogni individuo. Così come sono diversi i trigger, ciò che innesca tali sensazioni. Qualcuno potrebbe affermare di trovare rilassante sentir bisbigliare, altri nel ticchettio delle unghie sul tavolo, altri ancora nel suono della spazzola tra i capelli. Le possibilità sono infinite e su Youtube i canali dedicati a questo argomento sono tantissimi, proprio per soddisfare le esigenze di tutti.

ASMR: WHISPERING E SOFT SPEAKING

Si tratta di stimoli uditivi che provocano rilassamento e calma e sono associati a posti come le biblioteche o le aule di scuole ed università. Questo genere di video si concretizza, nel caso dei sussurri con parole o frasi dette a voce talmente bassa da rendere impossibile comprenderne il significato, mentre nel secondo caso il tono di voce è leggermente più alto.
Questi sono probabilmente i tipi di ASMR più diffusi ed apprezzati.

ASMR: TAPPING E CRICKLING

Letteralmente si tratta di ticchettare e stropicciare oggetti. Nel primo caso alla sensazione uditiva viene spesso affiancata l’immagine delle mani, solitamente femminili e ben curate, che picchiettano impazientemente sul tavolo, sul microfono oppure addirittura semplicemente che accarezzano l’aria. Nel secondo caso si compiono gesti comuni come accartocciare una busta o schiacciare delle foglie secche.

ASMR: ROLE PLAYING

Tra le tecniche più diffuse c’è sicuramente il Gioco di Ruolo, che comprende la stimolazione uditiva ma anche visiva. Davanti al microfono lo youtuber recita una situazione di vita reale come ad esempio una visita dal medico oppure un appuntamento dal parrucchiere o, perché no, una cena romantica a lume di candela. Il tutto organizzato nei minimi dettagli per provocare le più disparate sensazioni uditive come la matita che gratta sul foglio, il vino versato nel bicchiere, le mani che accarezzano i capelli.

Se dopo aver visto questi video o fatto una breve ricerca non avete provato nessuna delle sensazioni miracolose fino ad ora descritte non pensate che sia tutto frutto dell’immaginazione. Spesso ci vuole un po’ per abituarsi a certi suoni o semplicemente bisogna trovare il trigger giusto, un tono di voce più appagante, dei suoni che sono più familiari. CC’è chi asserisce di provare un certo fastidio nel sentire certi suoni e devo ammettere che inizialmente anche io non li sopportavo. Essendo un’esperienza molto soggettiva si può concludere che l’ASMR non è per tutti.

Fonti:

Immagine in evidenza: PotluckBrigand

Canale Youtube: SophieMichelle ASMR

Virginia Ciancio

Virginia Ciancio

Ho 25 anni ma nessuno sembra crederci, io per prima. Per descrivermi potrei dire che sono una giurista per vocazione, tennista per passione e scrittrice per disperazione. Racconto la mia realtà in questo modo perché solo così riesco ad esprimere ciò che provo. Adoro l'arte, la letteratura e sono affascinata dalla psicologica perché non sono brava a capire le persone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *