Alberta Ferretti apre la Milano Moda Uomo e firma le nuove divise Alitalia

Alberta Ferretti ha presentato, lo scorso 15 giugno, le nuove divise per Alitalia. Inoltre, sono state mostrate al pubblico la collezione resort 2019 e una collection limited edition.

Alitalia’s flight attendants pose for photographers on the occasion of the presentation of their new uniforms created by Italian fashion designer Alberta Ferretti, in Milan, Italy, 15 June 2018. ANSA/ DANIEL DAL ZENNARO

Tris di presentazione per Alberta Ferretti. Al palazzo dell’Arengario a Milano è stata la stilista ad aprire la Milano Moda Uomo edizione 2019, il 15 giugno. Una sfilata unica per presentare tre collezioni differenti: la collezione Resort 2019, le nuove divise esclusive per il personale Alitalia e una capsule collection.

Dopo anni di chiffon, segno distintivo della Ferretti, nella collezione Resort 2019 c’è stato un deciso cambio di rotta. Ecco che fanno capolino pantaloni cargo e camicie di chiara ispirazione militare. Decisamente «una moda che tiene conto delle esigenze delle donne di oggi», come ha dichiarato la stilista.

Ecco che la collezione si muove quindi tra un denim stonewashed tagliato e nylon lucido per una tuta verde militare, felpe leggermente oversize con cerniera in morbido cashmere indossate con pantaloni scamosciati a vita alta. Il tutto senza dimenticare il piglio romantico made in Ferretti.

La collezione è stata sapientemente costruita su elementi diversi, riconoscendo la tendenza attuale di mescolare e abbinare gli oggetti per adattarsi a diversi stati d’animo, occasioni e personalità. Questo modo di intendere la moda si sta dimostrando un vero successo per Ferretti. I suoi pantaloni ben tagliati mixati a capi iperfemminili sono letteralmente sold out nei negozi. Secondo un portavoce, nel 2017 le vendite dell’azienda sono infatti aumentate del 29,5%. 

Nella collezione Limited Editon si passa a dei tuxedo maschili riccamente ricamati: le paillettes brillano più dei diamanti. La sensualità femminile è vivamente concretizzata da cappe-tuxedo e abiti con sfumature degradé e frange di seta.

Le divise per Alitalia

Infine, super focus sulle future divise di Alitalia. Parole d’ordine: eleganza e classe, tutte ovviamente made in Italy. Il personale della compagnia di bandiera vestirà della raffinata lana blu, con tessuti definiti no season per garantire comfort massimo.

I bottoni, in oro satinato, sono impreziositi dalla A del logo Alitalia. Nei tailleur femminili, il punto vita è definito da un nastro, utilizzato a mo’ di cintura, con i colori della bandiera italiana. A ultimare l’outfit è un impermeabile in nylon resistente all’acqua. Per gli steward, camicie di popeline, foulard e cravatte in seta. Il servizio di bordo avrà un gilet e un abito in jacquard sempre con il logo ricamato.

«L’idea di portare la creatività, l’eleganza e la qualità del nostro Paese nel mondo, a bordo di Alitalia, mi rende molto orgogliosa. Sono felice di presentare questo progetto durante la Settimana della Moda di Milano in una cornice così ufficiale come Palazzo Reale in Piazza del Duomo» afferma entusiasta Alberta Ferretti.

In ultimo, una capsule collection che rende omaggio al logo Alitalia. «Viviamo un momento, soprattutto nella moda, di comunicazione attraverso i loghi e io trovo il logo di Alitalia estremamente bello. L’ho quindi usato per maglioni jaquard e anche su una passamaneria bicolore che descrive tutti i capi, da quelli maschili a quelli femminili. È il mio modo per dare un messaggio: bisogna tornare a credere nel nostro paese, nella sua bellezza, nelle sue potenzialità. In questo gli stranieri sono più bravi di noi. Ecco, dobbiamo imparare da loro a promuoverci nel miglior modo possibile» spiega la designer. Ecco quindi, a sorpresa, tre capi unisex: maglia, felpa e t-shirt con il logo ricamato. Questa è già disponibile da ieri sul sito albertaferretti.com e in una selezione di negozi.

Chiara Grasso

 

 

 

 

Chiara Grasso

Chiara Grasso

Catanese trapiantata a Bologna, sono una specializzanda in letteratura russa e inglese. Amo viaggiare, leggere, scoprire e, naturalmente, scrivere: di cultura, di moda e di tutto ciò che fa tendenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *