MASHABLE 2018: torna a Milano l’evento più twittato dell’anno

MASHABLE 2018: torna a Milano l’evento più twittato dell’anno con già 400 iscritti, 90 relatori, 75 speech, 15 workshop, 81 brand ambassador, 30 aziende sponsor/partner, 32 media/community partner e ben 3 nazioni coinvolte, il Mashable 2018 è già un evento dai grandi numeri, a 4 mesi dalle date in cui si svolgerà.

“Possiamo già contare su oltre 400 iscritti a quattro mesi pieni dall’evento, con una crescita di più del 100% rispetto all’edizione precedente nello stesso periodo – dice con fierezza Eleonora Rocca, CEO e Founder di #SMDAYIT + #DIDAYS- Abbiamo inoltre raggiunto la strabiliante quota dei 90 relatori nei tre giorni dell’evento. Ovviamente si tratta solo di dati parziali, i numeri sono in evoluzione continua”.

“90 relatori nei tre giorni dell’evento”


L’evento, che si svolgerà il 18, 19 e 20 ottobre allo Iulm Open Space di Milano, ha già un programma fittissimo che la stessa Eleonora Rocca ci anticipa “MTV, Sony Interactive Entertainment Italia, Google, Microsoft, L’Oréal, Banca Mediolanum, Huawei, Perfetti Van Melle, Ogilvy & Mather, Deutsche Bank, DriveNow, Foodora, Costa Crociere, Quora, Groupon, IULM Innovation Lab, Ninja Marketing, Armando Testa, Open Influence, Talkwalker, Ploomia e Stocard, sono solo alcune delle numerose importanti aziende che porteranno i propri manager più creativi sui palchi dell’evento, dove si condivideranno progetti, idee e tanto altro”. 

Speakers da tutto il mondo

Ma come è nel proprio dna, anche questa quinta edizione avrà un sapore internazionale. A conferma di ciò, la presenza di relatori provenienti anche da oltre oceano, come nel caso di Chimeren Peerbhai, Global Digital Product Manager della celebre casa farmaceutica GlaxoSmithKline.
La Peerbhai spiegherà come le nuove tecnologie come augmented reality e virtual reality possano essere utili per testare e modellare l’offerta di prodotti di consumo garantendo risultati di maggiore impatto.
Non saranno da meno gli altri speaker d’eccezione protagonisti a Milano pronti a condividere col pubblico di SMDAYIT + DIDAYS la loro visione del futuro e le strategie da applicare per avere successo.

Ad aprire la prima giornata dell’evento sarà Ettore Patriarca, Marketing Director di Huawei, per raccontare la potenza dei social media nelle attivazioni di guerrilla marketing sul territorio; Flavia Baccaro e Federica Cambiago di Deutsche Bank analizzeranno invece il chatbot come nuovo strumento di customer relationship management e di lead nurturing.
Sarà presente anche Antonio Gatti, Digital Transformation Advisor di Microsoft, spiegherà come, grazie alle logiche delle digital platform, un’azienda possa innovare la propria offerta sul mercato. Un percorso che parte dall’ottimizzazione dei processi produttivi per arrivare all’introduzione di un nuovo modello di business.

Siamo alla quarta rivoluzione creativa?

Usare Stocard per caricare i punti delle carte fedeltà virtuali è un’abitudine ormai consolidata per 4 milioni di utenti italiani. Val communication manager di Sony Interactive Entertainment Italia e Giorgio Giordani dell’agenzia Spencer & Lewis.
Questi ultimi parleranno delle 3 rivoluzioni creative passate – ognuna delle quali avvenuta prevedendo in anticipo ciò che stava mutando nelle abitudini e nelle aspettative del pubblico – e della quarta che stiamo attraversando adesso.

In questa epoca, quello del creativo resta un ruolo chiave, ma a farla da padroni sono soprattutto i contenuti e chi è in grado di governarli. Naturale evoluzione dei testimonial, gli influencer riescono a orientare le idee, i gusti e i consumi di una specifica nicchia per via di una competenza collettivamente riconosciuta e un’identità ben definita.

Il ruolo dell’influencer

Dall’industria del fashion a quella del food, il Mashable Social Media Day Italy + Digital Innovation Days ospiterà con orgoglio i professionisti che dettano l’agenda digitale dei rispettivi settori di riferimento. Marco Marranini, chief operating officer di Open Influence, agenzia che riunisce i migliori esperti di influencer marketing, interverrà sul tema dell’intelligenza artificiale applicata al settore.
Durante l’evento spiegherà come, grazie ad alcuni strumenti chiave, sia possibile, partendo dalle immagini pubblicate dagli influencer, prevedere quale sarà l’engagement di una campagna.

Con Gabriele Figus, head of social di Ploomia, si parlerà invece di micro influencer marketing nel settore della cultura e della formazione. Spazio quindi ai veri influencer: Filippa Lagerback (@FilippaLagerback e planetfil.net) in tema di community management e content strategy. La Lagerback racconterà il suo rapporto con la rete e con i suoi oltre 400.000 follower su Instagram.


Parteciperanno inoltre Laetitia Chaillou (@ParisianinRome e parisianinrome.com), la youtuber Tess Masazza (Melodramachic), la tech influencer Fjona Cakalli (techprincess.it) e la lifestyle e fashion blogger Laura Renieri (theoldnow.it).
Altri incontri che arricchiranno la tre giorni sono con Nunzia Cillo (@NunziaCillo e entrophia.it); Fabrizia Spinelli, Nadia La Bella, Ida Galati, Francesca Romana Capizzi & Martina Corradetti (thefashionmob.it) e, per finire, un meet&greet con Mashable, terzo blog più popolare al mondo con oltre 30 milioni di pagine visitate al mese.

La nascita del Mashable Social Media Day

Nel 2010 organizza negli USA il primo Mashable Social Media Day, evento di approfondimento sull’impatto del digital marketing e dei social media sulla comunicazione. Negli anni seguenti lo stesso evento viene ripreso in altri Paesi.
È nel 2014 che Eleonora Rocca – affermata imprenditrice, consulente di digital marketing, speaker e formatrice – fonda il Mashable Social Media Day Italia con alle spalle una brillante carriera in ambito Sales & Marketing presso importanti aziende come Microsoft, Roberto Cavalli e Hewlett Packard tra Roma, Milano e Londra, dove attualmente vive e risiede da oltre 5 anni.

La manifestazione si propone di affrontare le tematiche del digital marketing, del social media marketing e dell’innovazione a 360 gradi. Lo farà attraverso strategie concrete e case study di successo presentate dai migliori professionisti del settore.
Negli anni, l’interesse suscitato da #SMDAYIT è sempre crescente, i partecipanti passano dai 150 del 2014 ai 1176 del 2017.

L’hashtag #SMDAYIT è per quattro anni consecutivi tra i primi tre posti nei trending topic nazionali di Twitte. 
L’ascesa continua per arrivare, nel 2017, a 22mila tweet che rendono Mashable Social Media Day Italy l’evento del settore più twittato dell’anno.

In esclusiva per i nostri lettori, Millennials, in collaborazione con Mashable, è lieta di fornirvi un codice sconto attivabile qui.

Fonti:
Programma completo

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *