Just do it! Per cambiare bastano 5 secondi

Ti sei mai chiesto come rendere le tue giornate più produttive? Sei alla ricerca di un metodo che sia realmente d’aiuto per poter raggiungere i grandi obiettivi che ti poni durante la vita? Bisogna partire da piccole cose: da una regola fatta di 5 secondi, ad esempio.

Per i procrastinatori seriali

Analizziamo una possibile situazione: pensi e ripensi ad un compito da svolgere, ad una decisione da prendere, ma a forza di pensare finisci per continuare a procrastinare o logorare il progetto che avevi in testa e quella che sembrava un’idea geniale  viene trasformata in una scelta sbagliata da quel regno di insicurezze che diventa la tua mente.

Non è mancanza di coraggio o ignavia cronica: è semplicemente un atteggiamento che il nostro cervello assume in maniera automatica. Nel momento in cui siamo chiamati a compiere una scelta, la nostra mente riconosce di non star più navigando in acque sicure, e aggiusta la rotta riportandoci inconsciamente verso porti sicuri. Oggi: Ho un’idea geniale, la proporrò a lavoro… Domani: non è un’idea poi cosi geniale, meglio tenerla per me. Vivere senza corre rischi ha sicuramente i suoi vantaggi, uno fra tutti la serenità, ma siamo sicuri che questa possa essere acquistata a costo di rinunciare ad una vita di progressi, conquiste, soddisfazioni?

Lo dice la scienza

5 secondi per cambiare. È questa la tecnica metacognitiva del just do it proposto da Mel Robbins (scrittrice, life coach e speaker motivazionale). È vero, la nostra mente è fatta per tenerci alla larga da tutto quello che percepiamo come fuori dalla comfort zone, ma la scienza stessa inizia a riconoscere l’efficacia dei piccoli “salti nel vuoto” decisionali. Secondo oltre 100.000 persone in tutto il mondo che hanno sperimentato il metodo Robbins, buttarsi istintivamente verso una decisione può essere d’aiuto per ottenere risultati positivi in molti ambiti legati ad esperienze personali e professionali.

Pensare e agire

Affidare una scelta all’intuito significa automaticamente dar voce ad una saggezza insita in noi stessi, ad una vitalità primitiva e dirompente che scatena un senso di coraggio e fiducia in noi stessi. Tutto quello che basta è un piccolo countdown: non rimandare il suono della sveglia, inizia a contare e alzati con il piede giusto, non lasciare che il capo percepisca le tue insicurezze, prendi fiato e proponi le tue idee.

Un piccolo esercizio:

Pensa a qualcosa che desideri fare, che sia un piccolo compito da svolgere, un appuntamento da prendere o altro.

Hai pensato e stai già pianificando come agire.

5, 4, 3, 2, 1…

 

 

-Serena Valastro

Serena Valastro

Laureata in Lingue e culture Europee, amante di cinema, musica, arte ed informazione. Scrivere è entrare in nuovi spazi, conoscere qualcosa di nuovo, vivere situazioni e sensazioni sempre diverse per trasmetterle a chi vuole viverle.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *