Reggaeton, la musica latina in cima alle classifiche mondiali

Se fino a tempo fa il successo del Reggaeton era legato solo alla stagione estiva, adesso non è più così. Con il suo ritmo coinvolgente e oltre 5 milioni di ascoltatori, è ormai diventato uno dei generi musicali più ascoltati al mondo. Ma scopriamo insieme le sue origini e il perché di tanto successo!

Origini e influenze

Il Reggaeton è una forma di musica commerciale nata nei paesi latini americani negli anni novanta, in particolare a Porto Rico, ed è diventata molto popolare tra i giovani. Durante questi anni comincia a diffondersi anche in Nord America, per poi arrivare in Europa, Asia e Australia.
Questo genere deriva dal reggae giamaicano e si mescola con altra musica dell’America Latina, come la bomba o la plena. Infine è molto influenzato dalla musica hip-hop e non manca mai il rap in lingua spagnola.

La crescita negli ultimi anni

Il Reggaeton è cresciuto sempre di più nel corso degli anni, soprattutto sulle piattaforme streaming. Su Spotify è infatti presente Baila Reggaeton, una delle playlist più influenti della piattaforma, che ha incrementato gli streaming delle hit reggaeton nel corso degli anni, facendo conoscere nuova musica agli amanti del genere.
Tra gli artisti presenti nella playlist troviamo J Balvin, Luis Fonsi, Nicky Jam, Maluma e in particolare Daddy Yankee, che è il maggiore esponente del genere, e che ha guadagnato più di tutti con ben 1o milioni di album venduti mondialmente.
Di sicuro non è un genere per tutti, ma se siete amanti del ritmo e del movimento, è sicuramente ciò che fa per voi!

daddy yankee, reggaeton

Giorgia Indorato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *