Formula 1: a Silverstone trionfa Vettel

Una partenza non per cuori deboli, battaglie per tutta la durata del gran premio e un finale da togliere il fiato. Tutto questo è successo durante il gp di Silverstone che ha visto il successo della Ferrari di Sebastian Vettel davanti alla Mercedes di Lewis Hamilton. È stata la gara più bella del Mondiale, non ci sono dubbi. E non solo per i tifosi del Cavallino, pur essendo fuori discussione la loro grande goduria per aver vinto in casa di Hamilton.

La partenza

Alle ore 15.10 italiane (le ore 14.10 locali) è scattato il Gp di Gran Bretagna, decima gara del mondiale 2018 di Formula 1. Una partenza movimentata a Silverstone con Vettel che ha un ottimo spunto al via e balza al comando superando Hamilton che invece pattina un po’ troppo. Viene anche superato dal compagno di box Valtteri Bottas, e come se non bastasse il britannico viene anche tamponato da Kimi Raikkonen che lo manda in testacoda. La Mercedes numero 44 riparte subito ma precipita in fondo al gruppo, costringendo Hamilton a compiere una rimonta furiosa per riportarsi nelle posizioni di vertice. Nelle retrovie recuperano parecchie posizioni le due Renault approfittando della partenza a rilento delle Haas. Vettel prova a fare l’andatura e a staccare Bottas che non riesce a tenere il ritmo del tedesco, Raikkonen si mette all’inseguimento delle Red Bull superando Ricciardo.

Hamilton e Raikkonen: incidente e rimonte

Sebastian Vettel al comando può contare su un margine di tranquillità nei confronti di Valtteri Bottas, che a sua volta tiene a distanza di sicurezza le Red Bull di Verstappen e Ricciardo. Hamilton è già risalito fino alla quinta posizione grazie a una serie entusiasmante di sorpassi dopo l’incidente al primo giro con Raikkonen. Il fillandese è stato punito con 10 secondi di penalità scontati durante il primo pit stop: per questo motivo il finlandese è scivolato fuori dalla zona punti. Con la gomma bianca nuova Raikkonen non ha alcun problema a sbarazzarsi di Magnussen, Sainz, Ocon, Leclerc e Hulkenberg con una facilità disarmante. Al 19^ giro termina la gara di Leclerc, i meccanici di Sauber-Alfa Romeo gli avvitano male una gomma e il monegasco è costretto al ritiro.

Diverse strategie

Bottas si avvicina sempre più alla Ferrari di Vettel che deve gestire le gomme per non incorrere nel blistering. Hamilton con strada libera si accoda al terzetto formato dai due piloti Red Bull e dalla Rossa del finlandese. Con una serie di giri veloci Hamilton riaccende l’entusiasmo degli spettatori sugli spalti, gelati dall’incidente al primo giro tra lui e Raikkonen. Dietro i primi 6 il vuoto con Hulkenberg a più di un minuto. Al 31^ giro la Red Bull tenta una strategia alternativa richiamando ai box Ricciardo che opta per un nuovo set di gomme gialle (soft). Purtroppo la mossa non paga perché, un paio di tornate più tardi Ericsson perde il controllo della sua Formula 1 Sauber-Alfa Romeo schiantandosi contro le barriere di protezione. Lo svedese esce dalla macchina senza aver riportato danni, ma la direzione gara fa entrare la Safety Car. I big ne approfittano per fare un altro cambio gomme, a eccezione di Bottas che resta fuori e diventa il nuovo leader.

Raikkonen – Verstappen: che duello!

A 15 giri dalla conclusione del Gp di Gran Bretagna la Safety Car prende la via della pit lane. I piloti possono tornare a spingere con Verstappen e Raikkonen che danno vita a una bellissima battaglia. Il finlandese attacca l’olandese che si difende con un grandissimo controsorpasso, più indietro Grosjean esagera con Sainz, il francese della Haas tampona la Renault dello spagnolo, entrambi finiscono contro le barriere. Charlie Whiting rimanda in pista la vettura di sicurezza per dar modo ai commissari di rimuovere le due vetture incidentate con il gruppo che procede ad andatura ridotta. Al termine della 41^ tornata riprende la gara, Raikkonen finalmente porta a casa il sorpasso su Verstappen e dà fastidio a Hamilton che in questa maniera non può attaccare Vettel che a sua volta non trova il varco su Bottas.

Apoteosi Ferrari

Al 47^ giro Vettel con una manovra da fuoriclasse brucia Bottas e si riprende la leadership, facendo sobbalzare tutti dal divano. A questo punto la Mercedes gioca di squadra e il finlandese cede la seconda posizione a Hamilton. Ormai, però, è troppo tardi per impensierire il tedesco che trionfa in uno dei feudi Mercedes. Due Ferrari sul podio con Raikkonen che chiude in terza posizione, Bottas a malapena difende il quarto posto dagli assalti di Ricciardo. Verstappen arriva ultimo e fuori dalla zona punti, tradito dalla sua Red Bull a pochi chilometri dall’arrivo.

© Photo4 / LaPresse 06/07/2018 Silverstone, England SportGr and Prix Formula One England 2018 In the pic: Sebastian Vettel

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *