I passi delle big: caccia alla Juventus

La Serie A si avvicina e il divario tra la Juventus e le inseguitrici potrebbe essere aumentato: come si muovono le big per contrastare la squadra di Allegri? Parleremo di Milan, Roma, Inter e Napoli, le maggiori squadre del campionato.

Monchi protagonista

La Roma, quella che fino a questo momento si è mossa meglio delle quattro. Roma che ha ceduto Nainnggolan e Alisson, incassando sopra i 100 mln e facendo plusvalenze stellari (Alisson circa 60 mln in positivo). Soldi che il ds della Roma, Monchi, ha speso e continuerà a spendere: ai dettagli Malcom, esterno brasiliano del  Bordeaux, battuta l’Inter. Dopo il colpo Malcom mancherà solo un tassello, il portiere, da ridurre a due nomi: Olsen ed Areola, con il secondo in vantaggio nelle gerarchie, piace molto. Ma è ad inizio del mercato che Monchi si è del tutto scatenato: Cristante, Pastore, Kluivert, Coric, Mirante e Marcado, oltre al giovane Bianda preso dal Lens. La squadra di Di Francesco ha le chance per essere l’antijuve, ha fantasia, forza, tecnica: gli uomini che voleva il mister. Molta curiosità per Pastore e Kluivert.

Mercato opportuno, ragionato

Mercato ragionato quello dell’Inter, ma non per questo senza acquisti da novanta, tre su tutti: Nainnggolan, De Vrij, Lautaro Martinez. I primi due li conosciamo, nel nostro campionato sono tra i migliori, ma ad incuriosire tanto è Lautaro, giovane argentino scuola Racing. I nerazzurri hanno poi preso Asamoah a zero e Politano dal Sassuolo, ed aspettano il terzino destro: Vrsaljko o Darmian, oppure Henrichs del B. Leverkusen. L’Inter, con la Roma, potrebbe essere una corazzata a caccia della più forte.

 

L’attesa Napoli

Il colpaccio del Napoli tutti lo aspettano, in realtà è stato già fatto: Carlo Ancelotti. E’ lui il miglior acquisto del Napoli, per stessa ammissione dei suoi calciatori: uno su tutti Lorenzo Insigne, apparso carichissimo. Carico come Hamsik, deciso a restare proprio da Carletto. Il leader slovacco cambierà ruolo, sarà il nuovo regista arretrato, è questa la prima idea che ha avuto il tecnico romano. Il Napoli ha poi preso Fabian Ruiz, Verdi, Inglese, ed ha ceduto Jorginho al Chelsea ad oltre 60 mln. Ma tutti attendono il colpo in risposta alla Juve di CR7, i sogni sono Cavani e Di Maria, da escludere Benzema. Attenzione anche ad altri due profili, Belotti e Dolberg, idee mai nascoste ed intriganti vista l’età: il Napoli infatti cerca un attaccante giovane e forte, con tutta probabilità non uno già fatto e formato.

Milan in Europa, con Elliot e mercato

Il titolo che i tifosi del Milan attendevano: il Tas di Losanna riammette i rossoneri in Europa League; adesso può iniziare il mercato, con parecchie novità. A condurlo, ufficiale, non sarà più l’ad Marco Fassone, che sarà sostituito. Il sostituto ancora è senza un nome, ma piacciono Gazidis dell’Arsenal e Carnevali da Sassuolo. L’allenatore sarà Rino Gattuso, confermato anche Mirabelli. La notizia è chiaramente quella del fondo Elliot che decide di tenere il Milan, per quanto non si sa. Nominato il presidente, parliamo di Paolo Scaroni, membro del cda del fondo inglese. Con queste novità il mercato può decollare, ed allora spazio alla punta: Higuain, Immobile, Benzema, Morata, sono questi i profili seguiti da Mirabelli. Inoltre da considerare la posizione di Leonardo Bonucci, indeciso del futuro prossimo, con il PSG già pronto. Sono tre gli acquisti fino a questo momento: Reina, Strinic e Halilovic, a zero.

Roma e Inter sembrano essere le squadre che si stanno muovendo meglio, attesa per il Napoli. Il Milan sembra essere in una strada sicuramente diversa, in positivo. Quel che è certo è che la Juventus rimane sopra le altre, grazie ad un mercato incredibile che ha portato sotto la Mole CR7 sì, ma anche Emre Can e Cancelo, senza dimenticarsi di Perin, Caldara ed anche Spinazzola, più alcuni colpi in pentola. La Serie A sarà più bella con Ronaldo, ma la lotta alla caccia della rivale per i bianconeri potrebbe essere una delle più interessanti degli ultimi tempi, tenendo a mente che le partite, anche con Cristiano, partono da zero a zero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *