Frida Kahlo. Gli effetti personali arrivano a Londra

Frida Kahlo: Making Herself Up. E’ questo il titolo della mostra che si terrà al Victoria and Albert Museum fino al 4 novembre.

Per la prima volta alcuni effetti personali di Frida, divenuta simbolo di anticonformismo, lasciano il Messico; tutto ciò per raccontare la donna che si cela dietro a quell’arte surrealista. Ora è possibile ammirare, nella capitale del Regno Unito, quegli abiti pieni di colori sgargianti che hanno dato voce ad un animo ribelle; un animo che non ha perso la creatività nemmeno in una vita piena di sofferenze.

Frida Kahlo: Making Herself Up

La mostra, che racconta una delle maggiori icone del XX secolo, si ha grazie alla stretta collaborazione tra il Museo Frida Kahlo  e il Victoria and Albert Museum.

All’interno del museo londinese i visitatori potranno ammirare gioielli, cosmetici ed abiti dell’artista. Dopo più di cinquant’anni dalla sua scomparsa i suoi effetti personali lasceranno il Paese natale per mostrarsi all’Occidente; sono infatti oltre 200 gli oggetti arrivati dalla Blue House, casa in cui Frida Kahlo ha trascorso la sua vita.

Tutto è stato reso possibile grazie alle curatrici dell’esposizione: Claire Wilcox e Circe Henestrosa. Chi vuol saper di più su una delle donne simbolo di femminismo e creatività può oggi farlo grazie alla mostra, nella quale sono esposte anche varie foto e filmati.

Frida Kahlo. La vita

La pittrice messicana rimane ancora oggi una delle figure più influenti del XX secolo; conosciuta dal Mondo intero non solo per la sua arte, ma anche per la sua vita difficile, dove non sono mancati i periodi segnati dal dolore.

Frida nacque a Coyoacán nel 1907 e proprio in Messico la sua vita cambiò drasticamente, a soli 18 anni, a causa di un grave incidente stradale. Fu infatti l’impatto tra l’autobus dentro al quale viaggiava ed un tram a procurarle la frattura di diverse parti del corpo, tra queste la colonna vertebrale ed il bacino. In seguito a questa disgrazia la ragazza dovette sottoporsi a numerose operazioni, le quali portarono ad un lungo periodo di assoluto riposo.

Fu questa però l’esperienza che avvicinò l’artista messicana alla pittura, che divenne ben presto l’attività prediletta (insieme alla lettura) all’interno della propria quotidianità. I genitori le donarono infatti uno specchio che, appeso sul soffitto, permise alla giovane di ritrarre se stessa in svariati autoritratti.

Secondariamente l’evento che mutò nuovamente la vita artistica e privata di Frida Kahlo fu l’incontro con Diego Rivera. L’uomo, figura di spicco nella scena politica ed artistica del proprio tempo, la prese subito sotto la propria ala e si innamorò ben presto non solo della Kahlo artista, bensì anche della Kahlo donna, tanto che i due si sposarono nel 1929.

Il loro fu un amore pieno di passione. Tuttavia è ben noto il dolore provato da lei a seguito dei numerosi tradimenti da parte di Rivera, tanto che affermò:

Ho subito due gravi incidenti nella mia vita. Il primo è stato quando un tram mi ha travolto e il secondo è stato Diego Rivera.

I due infine, nonostante le varie esperienze extraconiugali ed una separazione, si risposarono nel 1940.

La figura femminile più importante nella scena culturale messicana si spense nel 1954, ma rimane ancora il doveroso ricordo di un’artista ed una donna, che ha conosciuto la sofferenza e l’ha affrontata anche grazie all’arte.

 

-Gabriella Arcidiacono

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *