Hobbiton. La Terra di Mezzo esiste ed è neozelandese!

Il fantasy che rimane nel nostro cuore

Sono tantissimi i film iconici che ci hanno fatto ridere, piangere o fatto sognare ad occhi aperti; ecco soffermandoci su questi ultimi penso che sia quasi doveroso dover menzionare la famosissima, e direi anche amatissima, saga del Signore degli Anelli.

Sì perchè, diciamoci la verità, proprio noi millennials abbiamo certamente sognato da piccini (e anche da grandi) la Terra di Mezzo. Chi è che non ha fatto per anni il tifo per personaggi come Frodo e Gandalf? Ricordate anche voi il famoso Gollum e il “suo tesoro”? E la casetta di Bilbo Baggins??

Ecco, se siete degli amanti della famosa saga, c’è una bellissima notizia e riguarda anche la casa del vecchio Baggins!

Hobbiton. La Hobbiville della Nuova Zelanda!

Ricordate le carinissime (e anche piccolissime) case gli hobbit? Esistono veramente e si trovano a Matamata, nel nord della Nuova Zelanda!

Qui nel 1999 Peter Jackson, che ai tempi dirigeva la troupe cinematografica, rimase affascinato dal paesaggio mozzafiato di Alexander Farm, un’incantevole fattoria che divenne da quell’anno parte del set della saga. Esattamente! E’ proprio in questo luogo che nacque Hobbiton, il movie set più bucolico che ci sia!

La costruzione del piccolo villaggio iniziò nel marzo del 1999, mentre le riprese del film iniziarono a dicembre dello stesso anno. La storia di questo idilliaco set però non termina qui, nel 2011 infatti fu soggetto ad una ricostruzione finale. Successivamente venne infatti girato “Lo Hobbit: Un viaggio inaspettato”, “Lo Hobbit: La desolazione di Smaug” e “Lo Hobbit: La Battaglia delle cinque armate”.

La bella notizia è che, in seguito all’enorme successo cinematografico, il piccolo villaggio caratterizzato da strutture ipogee non venne smontato e per niente dimenticato! Hobbiton infatti esiste ancora ed è diventata una meta ambita da chiunque sia affascinato dalla Terra di Mezzo e dai suoi abitanti.

E’ infatti possibile effettuare un suggestivo tour, della durata di circa due ore, per scoprire ed ammirare questo mondo che ci ha sempre donato un pizzico di magia!

 

Gabriella Arcidiacono

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *