Incel, o “celibi involontari”: uomini che odiano le donne?

Con il termine incel si autodefiniscono persone che affermano di non riuscire a trovare un compagno nonostante lo desiderino. Si tratta di un neologismo che ha origine dalla cultura del web.  Nasce dall’unione di due termini inglesi “involuntary” e “celibate”, traducibile in italiano con “celibe involontario”.

Dopo questa piccola definizione, una premessa è necessaria: il titolo di questo articolo è volutamente provocatorio.

Gli incel, infatti, nonostante siano principalmente uomini eterosessuali, come riporta un articolo del Salon , sono una community formata da persone di qualsiasi genere ed orientamento sessuale.

Si tratta di un termine coniato nel 1997 da una studentessa canadese che creò un forum rivolto proprio ai celibi involontari ed utilizzò per loro il termine “incel”. La sua idea iniziale, nel coniare quel nome, era ben diversa da quella che è diventata oggi questa sub-cultura. Il sito originario era nato per essere un luogo amichevole, per chi aveva problemi nel creare relazioni.

La teoria LMS: Look, Money, Status

I gruppi incel riconoscono l’origine dei loro problemi nella teoria LMS, una sigla traducibile con “Bellezza, Denaro, Reputazione”. La teoria ipotizza che l’attrazione romantica/sessuale fra i sessi non deriverebbe da caratteristiche individuali quali affinità caratteriale, cultura, educazione, assertività.

Piuttosto, l’attrazione avrebbe origine da bellezza fisica, disponibilità di denaro e status sociale. Si tratta di una teoria che critica il senso del sentimento dell’amore, riducibile ad un puro evento chimico utile al proseguimento della specie.

Questa teoria critica la società occidentale attuale. In particolare, la liberazione sessuale che avrebbe avvantaggiato le donne a discapito della popolazione maschile, in quanto una società improntata sulla monogamia rendeva più equilibrata la sessualità.

Quali sono le conseguenze di questa sub-cultura?meme

All’interno del sito web Reddit era presente una comunità incel chiusa dal sito nel Novembre 2017 a causa di discorsi di incitazione all’odio, per questo motivo le comunità si spostarono su altre piattaforme più permissive.

Alcune notizie di cronaca riportano casi di uomini che hanno ucciso o compiuto attentati terroristici in tempi recenti in nome della loro ideologia incel. Ne è un esempio Scott Beierle, un uomo statunitense che il 2 novembre 2018 ha ucciso 2 persone e ne ha ferite 4 in una sparatoria in uno studio yoga, in Florida. L’uomo aveva pubblicato diversi video online in cui esprimeva la sua rabbia per non avere una ragazza e per i rifiuti continui subiti.

Commento da RedditPer concludere

Il problema alla base della sub-cultura incel e della teoria LMS è riconducibile ad un pensiero tanto banale quanto spesso dimenticato.

La comunità incel colpevolizza i non-incel per problemi che non sono ascrivibili a loro. Mette in atto comportamenti misogini, omofobi e talvolta razzisti. Non si tratta di una sfumatura di maschilismo, in quanto gli incel disprezzano anche tutti gli altri uomini.

Attribuire la colpa di un evento ad altri (in questo caso alle persone che non scelgono gli incel come partner) è un meccanismo di spostamento della colpa. Lo stesso che fa sì che se una donna viene stuprata se l’è cercata. Lo stesso che se un uomo viene ucciso da una donna eh, però chissà che le faceva. Lo stesso, insomma, che mettiamo in atto ogni giorno, quotidianamente, quando il peso della realtà è troppo opprimente.

Giulia Lausi

Giulia Lausi

Giulia, 25 anni, laureata magistrale in psicologia forense, perennemente oberata di ansia ed impegni. Gli argomenti di cui scrivo vertono sulla parità di genere e su quanto ognuno di noi può fare per creare cultura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *