Kevin Spacey: dalle accuse formali alla risposta dell’attore

Ad un anno dalle accuse successive al MeToo, Kevin Spacey torna a far parlare di sé. L’attore è stato infatti convocato per presentarsi in tribunale il 7 gennaio per rispondere alle accuse di aggressione sessuale ai danni di un ragazzo di 18 anni.

Kevin Spacey, considerato fra i migliori attori contemporanei, a seguito delle accuse ha visto la sua carriera crollare.

Il ritorno di Kevin Spacey sui social

Kevin Spacey: Let me be Frank

In un video pubblicato nelle ore appena trascorse, Kevin Spacey interpreta nuovamente il suo personaggio di House of Cards. Il titolo del video “Let Me Be Frank” gioca sul doppio significato della frase “Fatemi Essere Franco”, sia per la sincerità che afferma di portare avanti nelle sue parole, sia in riferimento al nome del suo personaggio, Frank Underwood.

Il senso del discorso

Non è chiaro se il discorso sia pronunciato da Kevin Spacey o da Frank Underwood, si tratta di un messaggio abbastanza criptico, da questo punto di vista. Già nell’incipit, infatti, non si può definire con certezza chi dei due stia parlando. “So cosa volete. Certo, hanno provato a separarci, ma ciò che ci lega è troppo forte, troppo potente.” Ad un anno dalla sua assenza dai social e dalla presunta morte del suo personaggio in House of Cards, chi dei due farà ritorno? L’attore o entrambi?

Inizialmente sembra essere Frank Underwood a parlare, “vi ho raccontato i miei segreti più profondi e oscuri, vi ho mostrato esattamente ciò di cui le persone sono capaci.”

Eppure, andando avanti nella visione del monologo, sembra quasi che, d’un tratto, sia Kevin Spacey a parlare.

“Ovviamente alcuni credono a qualsiasi cosa […] Non vedono l’ora che dichiari che tutto ciò che è stato detto è vero, che ho ottenuto ciò che meritavo”. E da questo passaggio in poi, con riferimenti alla politica che fanno pensare alla serie tv e riferimenti alla vita che fanno pensare all’attore dietro il personaggio, con un carisma che solo Kevin Spacey sa portare sotto i riflettori, la situazione si ribalta e si confonde.

“Nonostante tutto il trambusto, i titoli di giornale, l’impeachment senza processo. Nonostante tutto, nonostante la mia stessa morte, mi sento sorprendentemente bene. E mi sento ogni giorno più sicuro, tanto che molto presto conoscerete tutta la verità.” Non è esattamente quanto è accaduto all’attore? Eppure, Spacey non esce dal ruolo di Underwood nemmeno in questo caso.
“Ora che ci penso, non mi avete mai visto realmente morire, vero? Trarre conclusioni può essere ingannevole”.

E tutti i fan di House of Cards stanno provando a trarre le conclusioni, per quanto il rischio che siano ingannevoli è estremamente alto.

Vedremo nuovamente Kevin Spacey in House of Cards?

L’attore è pronto per la convocazione in tribunale e non ha intenzione di mollare?

Per scoprirlo dovremo aspettare il 7 gennaio e la nuova stagione di House of Cards, nel frattempo:

“Vi sono mancato?”

Giulia Lausi

Giulia Lausi

Giulia, 25 anni, psicologa, perennemente oberata di ansia ed impegni. Gli argomenti di cui scrivo vertono sulla parità di genere e su quanto ognuno di noi può fare per creare cultura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *