Stile da sci: la moda al alta quota

Sulla neve, abbigliamento tecnico e stile fashion si coniugano, in versione doposcì da indossare anche in città e maglieria d’ispirazione alpina. Per provette sciatrici… oppure no

Stile da neve

Ecco una guida allo shopping invernale, sia che vi stiate preparando per una settimana sugli sci o che semplicemente amiate la montagna e l’abbigliamento che ad esse si ispira.

Moon Boot doposcì glitter

L’abbigliamento tecnico non è mai stato così fashion, capace di coniugare tessuti ultra performanti e design ricercato. Il più stiloso? Quello targato Fendi, con tute da sci che sottolineano la silhouette e accessori con logo, o quelli nati dall’incontro tra firme della moda e brand specializzati in abbigliamento sportivo da alta montagna come Au Jour le Jour per Colmar e JC de Castelbajac per Rossignol. Anche i brand low cost propongono alternative non meno interessanti in fatto di stile. H&M a Oysho prediligono il binomio cromatico black and white, Topshop invece gioca con i colori fluo. Irresistibilmente vintage, infine, il guardaroba da sci di brand come Perfect Moment e Fusalp.

Grandi classici dal fascino rétro, rifiniscono i look della campionessa di stile … e di sci. La mascherina Carrera e gli intramontabili Moon Boot – ma rivisitati in chiave glitter – la fascia Gucci e i capi a tema «alpino» sono senza dubbio pezzi ormai intramontabili. H&M propone il maglione con sciatori, mentre Moncler una borsa in nappa con motivo «fiaccolata notturna» nata dalla collaborazione con l’artista e illustratore Jean-Philippe Delhomme.

Menzione a parte meritano i doposcì che, trasformati dai designer in accessorio fashion, si indossano anche in città. Glitterati quelli di Sophia Webster, rosa quelli di Acne Studios, classici quelli di Chloé, in ogni caso must-have irrinunciabile e molto comodo, sia sulle piste che sull’asfalto…in caso di nevicata a bassa quota.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *