Dzeko e gli altri: 3 motivi per cui la Roma può vincere la corsa alla Champions

In ordine sono Milan, Roma, Atalanta e Lazio le quattro squadre in lotta per il posto valido per la prossima Champions, dando per scontato il terzo posto dell’Inter. Roma e Milan in assoluto sono le regine di questa speciale lotta, ma la Roma potrebbe aver la meglio?

Il calendario

Calendario difficile per la Roma, soprattutto paragonandolo ai rivali, in modo particolare il Milan. La Roma deve ancora affrontare il Napoli, la Lazio, l’Inter, la Juventus ed è già stata sul difficile campo dell’Atalanta, come il Milan, che ha già giocato contro il Napoli (0-0). Il calendario per la Roma vedendo le piccole pone poi un grande rebus legato alla concomitanza Champions: come arriverà alle sfide chiave ( per l’appunto le piccole) in campionato? Il calendario inoltre pone la Juve in situazioni diverse per le due rivali. La Roma infatti, ospiterà la Juventus alle ultime fasi, quando il campionato con ogni probabilità sarà già stato vinto dai bianconeri, mentre il Milan trova una Juve nel pieno del campionato oltretutto da padroni di casa. L’ultima giornata invece sarà Spal- Milan e Roma-Parma, una giornata dove la salvezza potrebbe intrecciarsi con la corsa all’Europa della Champions sponda Milan, mentre la Roma trova una squadra già salva da tempo.

Partendo da questo piccolo e significativo vantaggio del Milan, che ha anche lo scontro diretto a favore, proviamo a capire perchè la Roma può essere la più seria candidata alla prossima Champions.

Il talento

La Roma ha più talento delle altre. Zaniolo è solo l’ultima stella in un centrocampo composto da un mix interessante di giovani forti come L.Pellegrini e certezze come De Rossi e lo stesso Nzonzi, senza trascurare il molto discontinuo Cristante. In difesa i giallorossi sono deboli, ma hanno il terzino più goleador dell’Europa tutta: Alexander Kolarov con 7 gol. La Roma ha anche Edin Dzeko, un calciatore troppo discontinuo quest’anno ma che potrebbe poter dare ancora moltissimo alla Roma. Roma che inoltre può vantare talenti come J. Kluivert e Under, quest’ultimo nella sua stagione peggiore in Italia.

Il potenziale della rosa

Troppo poco fino ad oggi da quasi tutta la rosa, dunque il potenziale dei giallorossi, più alto sicuramente di quello del Milan in tutti i suoi elementi. La Roma può fare molto di più in attacco come detto nel caso di Dzeko, Kluivert e Under ma può difendere meglio e buttare molti meno punti contro le squadre meno forti. Insomma, una Roma con la testa giusta nelle ultime 13 partite può riuscire nella sua missione.

Giocatori simbolo

I De Rossi, Kolarov, Dzeko, Manolas e anche Fazio, Nzonzi: tutta gente che nè il Milan nè tantomeno le altre hanno. Si tratta di giocatori conosciuti a livello europeo o più, con la giusta testa e con lo status di giocatori con esperienza, dunque un vantaggio enorme da dover sfruttare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *