Gab Bois: l’account Instagram tra arte e provocazione

Gab Bois è una giovanissima artista canadese che ha un account Instagram dove raccoglie le sue fotografie, tra feticismo, glamour e pura innovazione.
Gab Bois, feticismo, piedi, foto piedi, candele, buon compleanno, smalto, rouge,

Gab Bois ha solo diciannove anni, ma nonostante la giovane età sa già il fatto suo. Basta esplorare il suo account Instagram, che vanta un seguito nutrito di followers. Infatti, esso è caratterizzato da foto in primissimo piano, dove parti del corpo femminile si mischiano a oggetti comuni, con un risultato davvero sorprendente.

Nata e cresciuta a Montreal, la Bois inizia a interessarsi all’arte negli anni della scuola. Decide successivamente di seguire una accademia di Belle Arti, per poi abbandonarla. Scopre poi la piattaforma Tumblr, dove ricerca delle immagini che piacciono alla vista; è da qui che poi produce molte
moodboard. Il resto, vien da sé: la ragazza acquista sempre più consapevolezza e anche un certo appeal e decide di farsi conoscere su Instagram; da prodotto di nicchia la sua fotografia è adesso seguita da 227 mila persone.

Le sue influenze provengono sicuramente dalla Nouvelle Vague, corrente cinematografica francese sviluppatasi sul finire degli anni Cinquanta, ma anche dal mondo hype. Così, la sua ricerca, che si concentra sulla realtà quotidiana, produce innovatività dal gusto raffinato, assolutamente pop.

Cosa si vede nelle fotografie della Bois? Orecchini fatti da gamberi, apparecchi notturni con il logo Chanel, sigarette composte da tabacco Nike, zuppe che prendono la forma del logo di Gucci, flaconi anti-asmatici a mo’ di collane… la sua fantasia è irrefrenabile, avendo la capacità di far uscire dall’anonimato oggetti semplici.

«Lavoro con oggetti della vita quotidiana perché per me non esiste nulla di più rilevante. Creo soprattutto per me stessa, molte delle immagini che utilizzo sono legate a particolari ricordi o ricoprono un’importanza unica per me. Si tratta di qualcosa di molto egoistico in realtà » ha affermato l’artista.

C’è qualcosa di fetish nelle sue opere, che risultano a volte sono stravaganti, altre volte conturbanti. Certo è che la ragazza ha raggiunto una piena maturità artistica, ma non solo: grazie alla sua arte, stanno cambiando anche le tendenze stilistiche in generale nel mondo artistico fotografico. Sempre più spesso anche l’arte infatti passa dal mondo social, pur essendo un luogo positivo e negativo insieme. Gab Bois afferma infatti di non ricevere al momento alcun compenso per le sue opere, sdoganate su Internet e dunque alla portata di tutti.

Il sogno della fotografa canadese sarebbe quello di vivere della sua arte, senza rinunciare alla libertà di espressione. E noi crediamo fermamente in questa svolta innovativa dell’edonismo.



Chiara Grasso

Catanese trapiantata a Bologna, sono una specializzanda in letteratura russa e inglese. Amo viaggiare, leggere, scoprire e, naturalmente, scrivere: di cultura, di moda e di tutto ciò che fa tendenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *