Zaniolo, Kean e gli altri oltre ogni migliore aspettativa

La stagione 2018-19 sta per essere archiviata. Questo campionato ha fatto emergere moltissimo i talenti più o meno giovani del nostro calcio e l’Italia, quella di Mancini, ringrazia davvero.

Kean, Chiesa, Barella, Zaniolo sono i migliori indiscussi della nuova fase, senza dimenticare l’esperto Romagnoli.

La sorpresa Kean

Il meno atteso, il più conosciuto. Moise Kean è da due anni nel giro dei grandi della Juve senza però mai trovare un minutaggio degno. Il passaggio al Verona è stato un modo di parcheggiare un talento riportato alla base e che adesso vuol essere protagonista in una squadra di top player.

Kean ha avuto la forza di sostituire Ronaldo nel periodo delicato dell’infortunio muscolare, ha avuto quella classe che è valsa la Nazionale ed ha avuto quel talento per fare 6 gol in Serie A più i due con gli Azzurri di Mancini. Mica male se parliamo di un duemila.

Il futuro di Kean è da scrivere e le trattative con la Juve ci sono, le squadre alla finestra anche, ma Kean dovrebbe restare alla Juventus magari con un minutaggio più ampio con le chiare precauzioni che possono esserci con un ragazzo così giovane che gioca in una squadra colma di fenomeni veri.

Le conferme

Chiesa, Barella e Romagnoli, conferme assolute di un talento mai messo in dubbio. Seppur molto esperto, Romagnoli si sta definitivamente prendendo la Nazionale questa stagione: è lui il grande erede di Chiellini.

Chiesa è invece una conferma attesa e evoluta. Il motorino viola ha infatti del tutto completato un suo vero limite: i gol. Questa stagione sta segnando come un esterno deve fare, senza fare a meno delle giocate fondamentali per la squadra. Barella è anche lui una conferma, anche se quest’anno è di molto migliorato rispetto allo scorso anno. Manca molto in zona gol e troppo spesso prende cartellini gialli, ma ha un grandissimo senso del gioco ed è ovviamente un pilastro della Nazionale. Per lui probabile un futuro in una big tra Napoli ed Inter, senza dimenticare qualcuno in Inghilterra.

Boom Zaniolo

Il vero colpo della Roma, allo stesso tempo il vero fenomeno quasi millennials. Zaniolo per fisico, tecnica e modo di giocare a pallone sembra un esperto ma è solo del 98. Abbina talento a fisico, quantità e potenza a classe: lui e Kean sono i fenomeni da far impazzire il calcio italiano. Perso dall’Inter nell’affare Nainggolan, Nicolò Zaniolo è in orbita Juve, con la Roma che sarebbe costretta a cedere alle trattative in caso di addio alla Champions.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *