Pokèmon Spada e Scudo: riassuntone Nintendo Direct e data d’uscita

Abbiamo finalmente una data e più informazioni per il nuovo gioco Pokémon che ha diviso la critica: Pokèmon Spada e Pokèmon Scudo. Se per alcuni il nuovo titolo non aveva convinto già ai tempi del loro annuncio a causa del loro richiamo a delle armi, da molti considerato “fuori luogo” per un videogioco del genere, altri non vedono l’ora di poter finalmente provare le sue novità giorno 15 Novembre 2019. Facciamo quindi un megariassuntone di quanto si è scoperto in proposito della nuova generazione.

Open World e Pokèwatching

Pokèmon Spada e Scudo, da quanto rivelato, sembra essere un ottimo erede di Pokèmon Let’s Go, mantenendo la sua concezione di openworld e la possibilità di poter scorgere i pokèmon nel mondo circostante. Avrà inoltre il primato di essere il primo vero e proprio gioco della serie ad essere uscito per Nintendo Switch se consideriamo che il suo predecessore è un “remake” della prima generazione.

Pokemon spada e Pokemon scudo, 15 novembre, nintendo direct 2019, giugno, news, game freak, infanzia, anni 90, game boy, pikachu gigante, pokemon giganti, mega evoluzioni, mosse Z, cos'è dynamax, gyarados rosso, mega raichu, palestre pokemon, medaglie, 3d

Pokèmon Grossi

Visualizzazione di Img1.png

Fra le novità più importanti di Pokemon Spada e Scudo c’è il Dynamax, grazie al quale i pokèmon potranno aumentare le loro dimensioni fino a diventare giganteschi e potenziare alcune delle loro tecniche. Questa meccanica sembra voler essere una sorta di fusione tra le Mega Evoluzioni e le Mosse Z, le novità più importanti delle scorse generazioni e che avevano dominato l’orizzonte competitivo negli ultimi anni.

Pokemon spada e Pokemon scudo, 15 novembre, nintendo direct 2019, giugno, news, game freak, infanzia, anni 90, game boy, pikachu gigante, pokemon giganti, mega evoluzioni, mosse Z, cos'è dynamax, gyarados rosso, mega raichu, palestre pokemon, medaglie, 3d

La semplificazione di questo sistema di combattimento, che a molti ricorda goliardicamente l’episodio diciassette della prima serie anime dei Pokèmon, sembra abbastanza logica: abbiamo dei veri “Mega” Pokèmon, giganteschi ed inquietanti che grazie alla loro aura rossiccia degna del miglior Kaioken, risulta essere un concetto semplice assimilabile dai più piccoli, ai quali determinate dinamiche di gameplay potevano sembrano troppo complesse.

Nuovi Pokèmon

In ogni caso è ancora tutto da vedere, la trasformazione potrà durare solo tre turni e sembra sarà al centro anche delle Lotte in Palestra, che ora somigliano a dei veri e propri Stadi. Sembra sempre più chiaro il fatto che l’ispirazione per la regione di Galar siano le isole britanniche, dove il calcio è molto seguito e lo stesso starter di fuoco, Scorbunny, sembra una mascotte dei mondiali o delle olimpiadi. A proposito di pokèmon: sono stati presentati alcuni nuovi mostriciattoli tascabili, tra cui spiccano Woolooper il suo aspetto adorabile da pecorella con le trecce totalmente innocua e Gossifleur e la sua evoluzione Eldegoss, che sembrano i cuginetti inglesi di Florges Junpluff.

Pokemon spada e Pokemon scudo, 15 novembre, nintendo direct 2019, giugno, news, game freak, infanzia, anni 90, game boy, pikachu gigante, pokemon giganti, mega evoluzioni, mosse Z, cos'è dynamax, gyarados rosso, mega raichu, palestre pokemon, medaglie, 3d
Leggendari divini

L’ultima grande novità del Pokèmon Direct è stata la presentazione dei nuovi pokémon leggendari: Zacian e Zamazenta. Entrambi dei lupi, come intuibile anche dal logo del gioco, il primo tiene una spada dorata in bocca ed il secondo ha del pelo dall’apparenza simile ad uno scudo intorno al collo. Tralasciando le similitudini tra Zacian e il boss diD ark Souls “Sif, il Grande Lupo Grigio”, sulla quale ha ironizzato la stessa Bandai Namco in un tweet, appare chiaro come l’ispirazione sia di origini norrene. I due leggendari ricordano infatti Geri e Freki, i due lupi che sedevano ai fianchi del dio Odino, uno dal lato della sua lama e l’altro dal lato dello scudo e ai quali lo stesso Sif è probabilmente ispirato. Un indizio che sembra confermare questa teoria è la somiglianza tra Corviknight, pokèmon Volante/Acciaio anche esso recentemente presentato, e il simbolo di Odino stesso: il corvo.

Pokemon spada e Pokemon scudo, 15 novembre, nintendo direct 2019, giugno, news, game freak, infanzia, anni 90, game boy, pikachu gigante, pokemon giganti, mega evoluzioni, mosse Z, cos'è dynamax, gyarados rosso, mega raichu, palestre pokemon, medaglie, 3d, pokemon divini

Non si può ancora dare un vero e proprio parere del gioco, le novità sono tante e tutte da provare, ma in ogni caso è lampante che la Game Freak sta cercando di rinnovarsi e di far parlare di sé. Non ci resta che aspettare altri aggiornamenti che cercheranno di lenire la voglia dei più fedeli di giocare a questo nuovo titolo in attesa di Novembre.

Elisa Rapisarda

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *