Orientamenti: 50 sfumature di sessualità

Bandiera LGBT degli orientamenti sessuali

Abbiamo visto, nelle scorse settimane, come la nostra identità sia legata indissolubilmente ad una serie di etichette grazie alle quali sappiamo spiegare all’altro chi siamo. Abbiamo anche parlato di identità sessuali e, facendolo, sono state gettate già le basi verso alcuni degli orientamenti sessuali più diffusi.

Eppure, il discorso è più ampio di quanto non sembri e, a pochi giorni dall’anniversario dei Moti di Stonewall che hanno dato origine alla rivoluzione sessuale, ci sembra giusto riprendere l’argomento approfondendo un po’ di più alcuni degli aspetti che stanno trovando spazio e voce nell’ultimo periodo.

Gli orientamenti non sono solamente sessuali ma anche romantici

Orientamenti: Bandiera dell'orgoglio bisessuale

La sfera relazionale dell’individuo si compone di due piani, a volte coincidenti ma non sempre e non per forza. Un piano è quello romantico, un secondo piano è quello sessuale. Nella maggior parte delle persone, orientamento sessuale e romantico coincidono ma questo non è sempre così.

L’orientamento romantico riguarda l’aspetto sentimentale della relazione con l’altra persona. Banalmente, una persona eteroromantica sarà attratta da persone del sesso opposto, una persona omoromantica da persone dello stesso sesso. La differenza però non finisce qui, le persone biromantiche possono provare attrazione in modo indifferente verso uomini o donne. Una persona panromantica verso qualsiasi individuo indipendentemente dalla sua identità di genere. Esistono però anche persone aromantiche, ovvero persone che non provano un’attrazione di tipo sentimentale verso altri individui, indipendentemente dal loro genere.

Possiamo vedere come gli orientamenti romantici siano molto simili a quelli sessuali… e allora perché abbiamo detto che non sempre coincidono?

L’esempio più semplice è quello con le persone asessuali che però possono provare attrazione romantica. Quindi, seguendo questo esempio, individui che non vivono la sessualità nel modo cui tutti noi siamo abituati, possono comunque ricercare una relazione di tipo romantico.

Bandiera dell'orgoglio transessuale

E per quanto riguarda gli orientamenti sessuali?

Oltre agli ormai conosciuti omosessuale, bisessuale, eterosessuale, le sfumature di orientamenti che si possono trovare nella popolazione sono tantissimi e sembrano aumentare continuamente.

Perché? Sempre perché abbiamo bisogno di darci un’identità per esistere.

Bandiera dell'orgoglio asessuale

In aggiunta ai primi tre, altrettanto conosciuti anche se a volte meno compresi sono l’asessualità ovvero la mancanza di attrazione o desiderio sessuale e la pansessualità ovvero l’attrazione sessuale verso le persone, indipendentemente dal loro genere.

Le possibilità però non finiscono qui, esistono infatti altre categorie che stanno sempre più cercando di far capire come la sessualità non sia una cosa semplice o riducibile a etero vs omo.

Possiamo ad esempio trovare persone demisessuali ovvero persone che non riescono a provare attrazione sessuale in assenza di un legame emotivo (non per forza romantico) con l’altro.

Bandiera rappresentante la fraysessualità

Le persone eteroflessibili ovvero, persone che sono attratte sessualmente e romanticamente solamente da persone di sesso diverso ma che, talvolta, possono sentirsi sessualmente o romanticamente attratte da una persona del loro stesso sesso. Non si tratta di persone bisessuali o pansessuali, in quanto questo tipo di attrazione è limitata a poche e specifiche persone, non al genere. La stessa cosa, al contrario, vale per le persone omoflessibili.

Giulia Lausi

Giulia, 25 anni, scout e psicologa iscritta all'Albo A, perennemente oberata di impegni. Gli argomenti di cui scrivo vertono sulla parità di genere e su quanto ognuno di noi può fare per creare cultura. E su quanto possiamo "lasciare il mondo migliore di come l'abbiamo trovato".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *