Good Omens, quando il bene e il male si incontrano

Da piccoli ci è sempre stata raccontata una storia: esiste un paradiso ed un inferno, popolato da angeli nel primo caso e da demoni nel secondo. Dio e Satana, eternamente contrapposti, regolano il mondo. Ma cosa succederebbe se l’Apocalisse fosse imminente, e il figlio dell’Anticristo fosse tra noi? Good Omens lo racconta.

Miniserie da 6 episodi, adattamento del celebre romanzo “Buona Apocalisse a Tutti!” di Terry Pratchett e Neil Gaiman e prodotta da Douglas Mackinnon, Good Omens presenta un cast 100% inglese: Michael Sheen, David Tennant, e le voci di Benedict Cumberbatch e Frances McDormand.
La storia segue le profezie di Agnes Nutter, personaggio inventato e strega del 17esimo secolo.
Crowley (David Tennant), demone, e Azraphael (Michael Sheen), angelo, si ritrovano costantemente insieme durante il corso dei millenni. Fin dalla notte dei tempi, entrambi equilibrano le loro forze per assicurare che gli eventi seguano il loro corso, finchè i loro superiori non decidono che l’Apocalisse debba giungere sulla Terra e con lei il figlio di Satana, che dovrà comandarla. Ma non tutto va secondo i piani.

Good & Evil

Good Omens non si prefigge di essere una serie rivoluzionaria, ma lo è. Parlare di un argomento tabù come la religione in una serie comedy è spesso rischioso. Dare un volto, uno stile, un carattere a qualcosa che ci è sempre stato insegnato essere evanescente.
La serie segue alla lettera il romanzo da cui è tratta, senza modifiche: lo spiccato humor inglese è il motore portante di ogni episodio.
La morale? Il male e il bene sono due facce della stessa medaglia. Crowley e Azraphael sono sì nemici, ma soprattutto amici. L’equilibro tra le due forze è ciò che regola le vite di ognuno di noi, e i due si ritroveranno a salvarsi a vicenda il più delle volte, riscoprendo la verità, andando spesso contro le decisioni dei loro “capouffici”.. soprattutto quando il bene del mondo è affidato a 4 bambini.

La serie è sul catalogo Prime Video di Amazon.

good omens

Ilaria Caiazzo

Studente a tempo pieno, interprete e traduttrice a tempo perso. Scrivo di cinema, serie tv e libri. Ossessionata dal make-up e dai serial killer.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *