Medicina: Marta Busso, diagnosi e storia su Netflix

Marta Busso, normale studentessa di medicina dell’Università di Torino, grazie ad una diagnosi ben eseguita è diventata un “personaggio” del piccolo schermo. 

Diagnosi

La storia di Marta Busso, la storia di come questa giovane studentessa sia arrivata a curare una malattia apparentemente inspiegabile, ha suscitato l’interesse di esperti della medicina e non solo. Marta busso, laureanda in medicina, ha risolto il caso di una ragazza affetta da una rara condizione genetica. La paziente si chiamava Angel, un’infermiera americana di 22 anni, che soffriva di una rara malattia. 

Nessuno negli Stati Uniti era stato in grado di arrivare ad una diagnosi corretta, finché quest’ultima non è arrivata se non dall’Italia, ed in particolare dall’ospedale Regina Margherita di Torino. Angel, infermiera di Los Angeles, era da ormai nove anni vittima inspiegabilmente di continue crisi muscolari, accusando problemi di deambulazione, astenia, ed alte concentrazioni ematiche di creatina-chinasi. 

Insomma il caso della giovane infermiera era un caso unico, destinato – forse – a rimanere un caso irrisolto. Il lieto fine arriva però direttamente dall’Italia. Marta, al tempo studentessa di medicina alle prese con la sua tesi di laurea, aveva formulato una sua ipotesi di diagnosi e l’aveva successivamente inviata al New York Times. 

Riflettori sulla medicina italiana

Sia il giornale che la Scuola di Medicina della Yale University hanno manifestato un grande interesse per la diagnosi della giovane studentessa italiana, e cosi Angel è arrivata all’ospedale torinese per ricevere le cure idonee, suggerite dalla studentessa. 

Angel era affetta da una condizione genetica che porta ad un difetto dell’ossidazione degli acidi grassi nei muscoli. La terapia è risultata efficace, ma la storia ha avuto un finale aperto.

Da questo lieto fine è nato infatti “Diagnosis”, una serie tv americana da 7 episodi andata in onda su Netflix dal 16 agosto, dedicata ai misteri della medicina. 

-Serena Valastro

Serena Valastro

Laureata in Lingue e culture Europee, amante di cinema, musica, arte ed informazione. Scrivere è entrare in nuovi spazi, conoscere qualcosa di nuovo, vivere situazioni e sensazioni sempre diverse per trasmetterle a chi vuole viverle.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *