Ramsey, Sensi o Llorente: chi stupisce di più ad oggi?

Ramsey, Llorente, Sensi. Tre nomi per tre squadre, le tre che con ogni probabilità si contenderanno lo scudetto: Juventus, Napoli, Inter. 

Chi per uno motivo chi per un’altro, ognuno di questi nuovi acquisti sta dando qualcosa di grande alla propria squadra durante questo inizio di stagione, scopriamolo. 

Ramsey

Aaron Ramsey non è una sorpresa. È però sorprendente il suo impatto con la Juventus, con la Serie A e con gli schemi (da imparare) di Sarri. Ramsey sembra poter essere un perno di questa Juve. Ciò che lo rendono tanto importante sono le sue qualità offensive e la sua duttilità: mezzala, esterno, trequartista. Aaron Ramsey è utilizzato in un momento di poca forma fisica, eppure risulta sempre uno dei migliori in questo periodo. 

L’esordio è stato importante, con un gol. Brescia una conferma. Sarri ha trovato un nuovo mattone della sua Juve? 

Llorente

Fernando Llorente ha avuto un avvio clamoroso a Napoli. Ben quattro gol, tutti decisivi ed uno in Champions contro il Liverpool. È ciò che serviva, è ciò che serve. Per lui, inizialmente riserva di lusso, si sta trovando sempre più spazio. Stasera nel match col Cagliari dovrebbe partire dalla panchina, ma Ancelotti ha il bomber che cercava, Milik permettendo.

Sensi

Stefano Sensi è la vera sorpresa. L’Inter ha puntato su di lui, strappato al Milan e pagato molto dal Sassuolo. Lui non delude, ma costruisce gioco, inventa calcio, diverte, fa gol. La vera sorpresa di questa primissima parte di campionato è senz’altro lui, vero leader dell’Inter di Antonio Conte. Da colonna del Sassuolo a colonna principale nerazzurra il passo è stato davvero breve, che notizia per la Nazionale di Mancini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *