Treehouses: il soggiorno che fa bene a corpo e anima

Random treehouse, Airbnb

Tra sogno e realtà

«Chi vuole guardare bene la terra deve tenersi alla distanza necessaria», scriveva Italo Calvino in uno dei suoi capolavori, Il barone rampante. Chi di noi da bambino non ha mai sognato di giocare su una piccola casetta arroccata tra gli alti rami di un albero? Che l’ispirazione venisse da elfi e fate o dalle gesta di Robin Hood, è indubbio che almeno una volta ognuno di noi ha pensato di rifugiarsi nella natura incontaminata e vivere un’avventura degna di un libro. 

Villaggio Ewok, Star wars

Passeggiare nel bosco ascoltando la natura fa bene

Ciò che può sembrare un giocoso pensiero infantile ha in realtà delle fondamenta scientifiche da non sottovalutare. Tra questi, il calo del cortisolo, la cura di stati di ansia e depressione e il controllo della pressione sono solo alcuni dei benefici che il corpo umano trova nella natura. Ogni specie naturale ha proprietà con effetti benefici diversi, ad esempio il larice influenza positivamente il metabolismo mentre il faggio aiuta il sistema immunitario. In Giappone c’è un termine, shinrin-yoku, che significa “immergersi negli alberi”, ed è una pratica ormai diffusissima come medicina preventiva. Secondo la scienza infatti, anche un brevissima vacanza può aiutare ad alleviare lo stress, soprattutto se la destinazione è la natura.

forest bathing

Dalla Terapia della Foresta alle treehouses

Se in Giappone sono ormai diffusissimi, dagli anni ’80, i percorsi nelle foreste, ormai La terapia della foresta ha preso piede in tutto il mondo. In Piemonte nell’Oasi Zegna l’ecodesigner Marco Nieri ha creato il Bosco del Sorriso, un anello di 4,8 km tra abeti, faggi e betulle. Oltre alle passeggiate nel bosco si sta sempre più diffondendo la possibilità di dormire tra le fronde degli alberi. Si tratta delle treehouses: case di ogni forma, dimensione e ad altezze diverse, perché tutti possano provare quest’esperienza unica. Il mondo del treehousing è ormai diffusissimo, con una massima incidenza nei Paesi tropicali, dove colori, profumi e frutti si mischiano alla sensazione di pace e benessere della natura incontaminata. Ormai instagram pullula di foto di ogni genere di alloggio sugli alberi a Bali, ma anche l’Italia non è da meno.

Oasi Zegna, Piemonte, Treehouses

Laperegina, Abruzzo

Vicino Pesaro, in Abruzzo, sorge il bioagriturismo Laperegina. I proprietari hanno realizzato il loro sogno inaugurando prima l’azienda agricola e poi la camera sull’albero di mandorlo. Caratterizzata da letto alla giapponese, armadio essenziale e vista panoramica mozzafiato, su questa piccola casetta c’è una leggenda: è il luogo ideale per chi voglia concepire. Secondo Marino, il proprietario, già molti fiocchi rosa e azzurri sono stati frutto della pace di questo angolo di paradiso naturale.

Laperegina, Abruzzo, Treehouses

Casa Natura, Lombardia

In Lombardia, a ridosso del Parco del Ticino, c’è un’azienda agricola  che si chiama l’Oasi. Al suo interno si dorme a Casa Natura costruita secondo i dettami della bioedilizia. Completamente ecocompatibile, si trova a 5 metri da terra tra le fronde di un pioppo del ‘900, vecchio quanto la cascina. Attraversata da un ramo dell’albero, la casetta ha a disposizione una camera matrimoniale, una cameretta per due bambini, bagno con doccia e una terrazza tra i rami. La prima colazione a base di prodotti della fattoria. Ma la vera magia è quella che creano il silenzio e la natura che si espandono a perdita d’occhio.

Casa Natura, Lombardia, Treehouses

Malga Priu, Friuli

In Friuli il sogno di un luogo incantato e appena uscito da un fantasy è realtà. Qui non è difficile immaginare uno spiritello del bosco che si stiracchia sonnacchioso di prima mattina. Dalla mente dell’architetto Claudio Beltrame, infatti, è nata una treehouse a forma di pigna, incastonata tra i rami di abeti rossi. Costruita da Domus Gaia, si struttura su tre livelli: al primo piano la terrazza panoramica, al secondo la cucina, il salotto, il bagno e una seconda terrazza. Al terzo livello, a dieci metri dal suolo, c’è la camera. Se pensavate che il sogno finisse qui, vi sbagliavate: distesi sul letto si può osservare il firmamento attraverso un oblò. Questo luogo degno del Signore degli Anellisi trova alla Malga Priu, nel paese montano di Ugovizza, vicino a Tarvisio.

La Piantata, Lazio

Vicino Viterbo, nel cuore della maremma laziale, l’agriturismo La Piantata è stato tra i primi in Italia a proporre treehouses di lusso. Qui c’è la Black Cabin, a sette metri da terra: un ecoloft di 87 metri quadrati in un pino marittimo vecchio di duecento anni. Altrettanto splendida è la Suite Blue, nella chioma di una quercia plurisecolare che sormonta un’oliveto disteso su otto ettari di colline coltivate a lavanda. La terrazza apre lo sguardo dai monti Cimini fino al mare di Tarquinia. Uno spettacolo per gli occhi e per il cuore.

La Piantata, Lazio, Treehouses

Eco Lodge Langhe, Piemonte

Nel cuore delle Langhe, nella zona del tartufo bianco e del Barbaresco, si vive un esperienza sensoriale soggiornando tra i filari di lavanda dell’Eco Lodge Langhe. Qui si trovano tre treehouses, al di sopra di alberi di nocciola con una vista sulle Alpi da togliere il fiato. La colazione è a base di prodotti della tradizione come torte, pane, marmellate e miele, frutta fresca e affettati (in autunno uova al tartufo) e viene servita nella casa centrale, detta ciabot della lavanda. E’ qui che la giovane Adrienn organizza anche corsi di panificazione, di Qi Gong, di yoga e pratica massaggi shiat-zu.

Eco Lodge Langhe, Piemonte

Su Gologone, Sardegna

Da meno di un anno, nella natura selvaggia della Barbagia, in Sardegna, l’hotel Su Gologone di Oliena ha inaugurato la Wild Suite. Nata dall’ispirazione di una notte passata sotto il cielo stellato, questa treehouse è arricchita da ginepri, fichi d’india, lentischio e sughero. Si può decidere di dormire all’interno o all’esterno, anche in primavera o in autunno, riscaldati dal calore di un braciere. Se guardare da lontano quel manto stellato non bastasse, c’è un telescopio a disposizione, per vivere a pieno l’emozione di stare di notte all’aperto.

Wild Suite, Su Gologone, Sardegna, Treehouses

Villa Magra, Toscana

Anche la Toscana ha la sua dose di treehouses: nel cuore selvaggio della Maremma, l’azienda Villa Magra ha inaugurato una casetta nascosta tra le fronde di una quercia da sughero, aperta da Pasqua a ottobre. Si raggiunge salendo delle rustiche scale in legno che arrivano fino alla terrazza e alla camera arredata in modo semplice e accogliente. Punto di forza è la vista spettacolare che spazia dai monti, al mare, indulgendo sulla verdeggiante pineta. Nelle belle giornate si intravedono anche il borgo di Talamone e il Monte Argentario. Per la prima colazione si scende al vicino agriturismo, dove non mancano i prodotti artigianali e chilometro zero.

Villa Magra, Toscana

In Europa

Se l’Italia ha una sua dose di case da sogno tra i rami, fare una lista delle treehouses d’Europa sarebbe impossibile. In Cornovaglia per esempio, nella Warleggan Valley a 10 km a est di Bodmin, si dorme in minimali sfere di legno ecologiche, sostenibili, fatte di materiale riciclato e a basso impatto ambientale all’interno del parco di querce di 8 ettari del Lost Meadow. Non è difficile incontrare caprioli e tassi a due passi dal proprio cottage. In Spagna invece si dorme in cinque cabane sospese tra gli alberi, tutte completamente diverse tra loro per forma e dimensione, al Cabanas en los arboles . Di queste, la suite “Oooh!” è la più romantica. Al margine della foresta di frassini di Le Locle, in Svizzera, Les Nids  propone soggiorni su 4 casette sugli alberi , perfettamente attrezzate e aperte anche in inverno.

Lost Meadow, Cornovaglia

Nel mondo

Se in Indonesia si trovano treehouses per tutte le tasche e per tutti i gusti, altrove le case sull’albero non sono esattamente low cost. In Australia, lungo il corso del fiume Mossman vicino una delle foreste pluviali più antiche del Parco nazionale Daintree si dorme nelle lussuose suite sugli alberi del Silky Oaks Lodge. Tutto il resort è nascosto tra le chiome degli alberi: spa, ristorante e reception sono costruiti per essere un tutt’uno con la foresta. Nel cuore delle Isole Cook sorge l’Ikurangi Eco Retreat. Qui sei lussuose tende sollevate da terra sorgono sotto le montagne di Takitumu, lasciando senza fiato, soprattutto per la vista sul Monte Ikurangi. Last but not least, per gli inguaribili romantici in Sudafrica c’è il lussuoso Kingston Treehouse. Nella riserva di Sabi Sand, si tratta di un cubo di cristallo circondato dal bush e dai suoni della savana.

Silky Oaks Lodge, Australia, Treehouses
Silky Oaks Lodge, Australia
Kingston Treehouse, South Africa, Treehouses
Kingston Treehouse, South Africa

Un mondo di soluzioni

Quelle descritte non sono che la punta dell’iceberg di quello che è un intero mondo di opzioni per tutte le tasche. Dalle splendide Treehouse indonesiane agli spettacolari cottage immersi nel verde della Georgia, trovare il luogo più adatto è semplicissimo. Basta un giro su Pinterest e la giusta ricerca su Airbnb per scovare incantevoli gioielli ancora sconosciuti.

Ubud Treehouse, Treehouses
Random Treehouse in Ubud, Bali

Greta Martini

Fiorentina con un passato da fanwriter, Greta sogna un giorno di diventare un'insegnante. Tra un libro e l'altro, gira il mondo con una macchina fotografica e la meraviglia negli occhi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *