Elisa infiamma il Pala Catania per i ventidue anni di carriera!

La bravissima Elisa Toffoli si è esibita nella cornice del Palacatania in un concerto che ha ripercorso le tappe di oltre ventidue anni di carriera.

L’esibizione della cantante triestina è stata preceduta dalla performance dell’artista italo-australiano (nato da genitori catanesi) Michael Leonardi: visibilmente emozionato, Leonardi ha suonato e cantato tre pezzi inediti prima di lasciare il microfono a Elisa.

Elisa esordisce con alcuni pezzi estratti da “Diari Aperti (Segreti Svelati)”: Quelli Che Restano, brano interpretato nella versione album con Francesco De Gregori, è la canzone d’apertura. Seguono Promettimi, Anche Fragile, Tua Per Sempre e Blu Part II (con la collaborazione di Rkomi).

La sua scaletta prosegue con altri successi come Eppure Sentire, Luce (Tramonti a Nord-Est), Se Piovesse Il Tuo Nome e Stay. Lo spettacolo presenta importanti spunti di riflessione contro la violenza sulle donne con il brano In Piedi e una preghiera, appunto A Prayer, per il cambiamento climatico, forte della presenza sul maxischermo della giovane attivista Greta Thunberg. Partecipazione “virtuale” di Carl Brave (dallo schermo) per il duetto dal sapore estivo Vivere Tutte Le Vite.

Nell’ultima parte del concerto, Elisa canta un medley di alcuni dei singoli più famosi, composti da: Broken, Labirinth, Cure Me, No Hero. In chiusura, emozionante finale con Gli Ostacoli Del Cuore e A Modo Tuo, canzoni scritte da Luciano Ligabue, prima dei saluti finali e dei ringraziamenti.

-Riccardo Di Stefano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *