Sanremo 2020 – Top e Flop della seconda serata

La seconda serata del Festival di Sanremo, si apre con il grande Fiorello che continua a tenere banco affiancando un Amadeus che appare più rilassato e divertito.

Momenti Top

Sembra quasi che Amadeus abbia voluto tenere il meglio di Sanremo per questa serata. Promossi a pieni voti i Pinguini Tattici Nucleari. Con il brano Ringo Star spezzano un po’ quella che è la monotonia delle classiche ballade che si presentano ad un festival come quello sanremese.
Grandissima Elettra Lamborghini, che presenta un brano che sicuramente canteremo per tutta l’estate.
Enrico Nigiotti porta sul palco più importante d’Italia un brano rock che commuove, intenso e romantico. Non è da meno Tosca, con l’unica pecca di non avere un vero e proprio ritornello nel testo presentato. Rancore si impossessa del palco (ma arriva in fondo alla classifica e dietro la giovane Elettra Lamborghini, con i dubbi e lamentele del pubblico in sala ndr) come se fosse il salotto della sua casa, e lancia un pezzo controverso ma veramente bello. Il tanto criticato Junior Cally si presenta sul palco di sanremo con un pezzo rap, senza maschera, non in cima ma va contro tutte le previsioni fatte (la giuria demoscopica lo piazza in fondo alla classifica ndr).

Tantissimi ospiti in questa serata, e come abbiamo sentito ripetere spesso, grandi sogni realizzati. Eccezionali Tiziano Ferro e Massimo Ranieri, tanto che ci stiamo ancora domandando perché non siano in gara insieme. Non si può dire lo stesso di Piero Pelù e Levante (Pelù riceve stranamente apprezzamenti da parte della giuria demoscopica piazzandosi al terzo posto, Levante al decimo ndr). Sembrano aver dimenticato di essere al festival della canzone italiana, le canzoni non sono molto ben comprensibili. Carica di energia è l’esibizione di Zucchero, che propone due nuovi brani ed annuncia il nuovo tour. Doverosa è una menzione speciale a Tiziano Ferro che con un semplice medley dei suoi più grandi successi ha fatto cantare tutto il teatro dell’Ariston. Azzeccatissima l’idea di Amadeus di averlo come ospite per tutte le serate. A spuntarla nella classifica generale, Francesco Gabbani, che si piazza in cima alla classifica con il classico pezzo sanremese.

Momenti Flop di Sanremo

Michele Zarrillo purtroppo non c’è, ci saremmo aspettati qualcosa degno di Cinque Giorni. Flop anche le due giornaliste che accompagnano Amadeus. Sono eccellenze della Rai come giornaliste, ma non sono riuscite a svestire i loro panni. Flop anche l’orchestra che, forse per un moto di protesta vista la misera paga, sovrasta gli artisti anche questa sera. Criogenici i Ricchi e Poveri, che si ripresentano con la formazione originale, cantando in playback. Gigi D’Alessio fa una comparsa di cinque minuti, cantando un vecchio singolo. Il flop più grande è sicuramente la classifica generale dove sono presenti anche gli ospiti della prima serata e  sulla quale, ci auguriamo che la giuria demoscopica si sia già ricreduta.

Roni Fasciani

26 anni, studentessa di Lingue con la valigia sempre pronta per viaggiare. Immancabile le cuffie per poter sentire la musica, sua fedelissima compagna di vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *