Ghost Games: EA smantella lo studio di sviluppo di Need For Speed.

Stando alle dichiarazioni di Electronic Arts lo sviluppo dei prossimi capitoli della saga Need for Speed sarà nuovamente a cura di Criterion Games e non più di Ghost Games.

Quest’ultima software house si era occupata dello sviluppo di ben 4 capitoli della saga: Need for speed Rivals, Need for Speed (2015), Need for Speed Payback e Need for Speed Heat.

A quanto pare il team di Ghost Games verrà suddiviso e ricollocato in base al ruolo in vari studi appartenenti ad EA stessa, tra cui la stessa Criterion ma, nel malaugurato caso in cui non si riescano a trovare una nuova sistemazione per tutti, ci sarebbero all’incirca 30 posti a rischio.

Questa decisione sembra essere stata presa semplicemente per una questione logistica e assolutamente non per eventuali scarsi successi commerciali del brand. Infatti la sede di Göteborg di Ghost Games renderebbe difficile trovare dei validi talenti da spendere nello sviluppo, a differenza della sede di Criterion che, trovandosi nel fulcro dell’industria inglese nel settore videoludico, agevolerebbe tale ricerca.

Nella speranza che Electronic Arts sappia quello che sta facendo e che riesca a sistemare tutti i componenti di Ghost Games, dal primo all’ultimo, ci auguriamo inoltre che tutto ciò non infici sulla qualità dei successivi titoli dell’iconico brand di videogiochi automobilistici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *