Le 10 serie salva-quarantena

Con il decreto ministeriale del 9 marzo 2020, il presidente Conte ha dichiarato l’allargamento della zona rossa estendendo il decreto pubblicato il giorno prima a tutta Italia. In questo momento, ci troviamo tutti chiusi in casa, evitando di uscire se non per stretta necessità, lavoro o motivi di famiglia (attendendoci alle disposizioni e portando con noi l’autocertificazione).
La propria abitazione è sicuramente il luogo più sicuro, ma può trasformarsi in una gabbia d’oro dove il tempo non passa mai. Qual è il miglior modo per staccare la spina dal mondo esterno? Recuperare serie tv può essere d’aiuto. Ecco a voi un elenco delle 10 serie salva quarantena, scelte appositamente per rallegrare questo periodo.

Le 10 serie salva quarantena

  • The Witcher

The WitcherNato inizialmente dalla penna di Andrzej Sapkowski, trasformata poi in una famosa saga videoludica che ha venduto più di 28 milioni di copie, The Witcher è un progetto tutto Netflix creata do da Lauren Schmidt Hissrich. La storia si rifà completamente alla Saga di Geralt Rivia, il protagonista, uno “strigo”, ovvero un mutante con poteri magici che uccide i mostri che popolano il suo mondo per denaro. La terra verte in uno stato di puro caos, poiché l’impero di Nilfgaard sta tentando di espandere il suo territorio. Il destino ha legato Geralt a Cirilla, o Ciri, la principessa di Cintra, che viene inseguita da Nilfgaard. Il destino non può essere cambiato né modificato, nemmeno da Geralt stesso.
The Witcher è disponibile su Netflix. (1 stagione)

  • Queer Eye

Queer EyeQueer Eye è una vera e propria icona della cultura americana. Rifacendosi a programmi già molto noti che utilizzano la formula del “makeover”, Queer Eye è il reboot della serie Queer Eye for the Straight Guy, ma con una nuova squadra: Antoni, Tan, Karamo, Bobby e Jonathan, esperti di enogastronomia, moda, cultura, deisgn e hair design. Il programma segue una linea chiara: i Fab Five eseguono un makeover, dallo stile di vita, al cibo, alla casa al taglio di capelli. Lo stereotipo dell’uomo omosessuale “più esperto” di quello eterosessuale in moda e cura dell’aspetto non è offensivo. I Fab Five ridanno vita, autostima e voglia di mettersi in gioco a tutti coloro che si sono messi in gioco. E ci riescono egregiamente.
Queer Eye è disponibile su Netflix (4 stagioni + 1 speciale “Queer Eye: We’re in Japan!”)

  • Mr Robot

Mr RobotIn un mondo comandato dalle banche e dai potenti, il gruppo di hacktivistifsociety”, comandati dal misterioso Mr Robot, intendono vendicarsi. Elliot Anderson, tossicodipendente affetto da disturbo dissociativo dell’identità e sociofobia, viene ingaggiato dalla stessa fsociety (essendo già nella sua vita privata un “giustiziere informatico”) per liberare l’umanità dai debiti con le banche, smascherando i potenti che stanno distruggendo la loro società, causando il fallimento dell’enorme multinazionale Corp, ritenuta responsabile di un disastro ambientale che toccò personalmente Elliot stesso.
In una società capitanata dall’odio e dai soldi, Mr Robot è spaventosamente attuale, mettendo le basi nelle coscienze degli spettatori di quello che succede nel mondo reale.
Mr Robot è disponibile su Infinity (4 stagioni)

  • Bojack Horseman

BoJack Ad Hollywood convivono animali con fattezze umane, ed umani. Nello star set degli anni ’90 c’è solo un personaggio davvero noto: Bojack, un cavallo diventato una star grazie alla serie Horsin’ Around. Purtroppo, la fama non è per sempre, e Bojack si ritrova ai nostri giorni ad essere un attore finito, un uomo finito. Vive con un coinquilino, Tod, un ragazzo ingenuo ma di buon cuore. La serie segue la vita di Bojack, i suoi fallimenti continui, ma diventa uno strumento d’introspezione per il protagonista stesso. I sentimenti di fallimento, nostalgia, il sentirsi una nullità sono sentimenti propri di ognuno di noi. Il camminare sul filo della depressione porta Bojack ad una miriade di scelte sbagliate, che nemmeno lui riesce inizialmente a comprendere, ma che lo avvicinano ed allontanano dall’idea che il cambiamento è in atto, inevitabile, e scorre nella vita di tutti. Anche nella vita di Diane, la sua ghostwriter, Princess Carolyn, la sua agente, e Mr Peanutbutter, un suo collega. È impossibile scappare.
Bojack Horseman è disponibile su Netflix (6 stagioni)

  • The Good Place

The Good PlaceCosa fareste se vi svegliaste nell’aldilà? È quello che si è chiesta Eleanor Shellstrop. Dopo essere stata investita da un camion, la ragazza si risveglia nel “The Good Place”, un posto simile al Paradiso creato da Michael. Il The Good Place è un posto altamente selettivo, che ammette solo chi ha condotto una vita giusta. Ma Eleanor non ha condotto una vita moralmente giusta, e capisce di essere stata mandata lì per sbaglio. I suoi comportamenti sbagliati non vengono però messi alla luce, ma la donna si impegna per nasconderli al fine di rimanere in quell’utopia.
Con un cast di tutto rispetto, The Good Place è una perla nella critica americana, perfetta per una visione senza pretese.
The Good Place è disponibile su Netflix (4 stagioni)

  • Vikings

VikingsI Vichinghi sono un popolo ancora da scoprire. Grazie a Vikings, possiamo avere uno spiraglio nella loro vita, nei sui usi e costumi. Ragnarr Loðbrók, guerriero vichingo, pescatore e cacciatore, vive con sua moglie Lagertha e suo figlio Bjorn nella loro fattoria in Scandinavia. Durante la serie vengono presentati altri personaggi della mitologia norrena, come Rollone, Flóki Vilgerðarson, Aelle II di Northumbria, Aslaug Sigurdsdóttir, e Alfredo il Grande. La trama è semplice e lineare, che segue la vita dei personaggi modificandosi e trasformandosi in base al tempo, portando luce su un popolo ricco di storia e di sapere.
Vikings è disponibile su Netflix (6 stagioni)

  • Good Omens

Good OmensE se gli eventi storici fossero tutti frutto di un angelo e di un demone? Azraphael e Crowley sono rispettivamente un angelo del paradiso e un demone dell’inferno, continuamente in lotta. L’equilibrio tra bene e male viene costantemente mantenuto dal loro operato, anche nelle piccole cose, come la costruzione della M16, una strada che circonda Londra. Il “superiore” di Crowley, Satana, ha però altro in mente: l’Apocalisse. Ma come attuarla? Mettendo al mondo un bambino, da introdurre al mondo precisamente nel convento delle Suore Chiacchierone, da Crowley stesso. Lo scambio avviene, ma non nella modalità voluta da Satana, e da qui la storia inizia. Nato dalla mente di Neil Gaiman, Good Omens rispetta i dogmi imposti dalla Chiesa ma rendendoli satiricamente divertenti. Ma quando le Ineffabili Profezie della Strega Agnes Nutter si introducono nel grande piano divino, la narrazione può essere piacevolmente interrotta.
Good Omens è disponibile su Prime Video (1 stagione)

  • Élite

EliteSpagna, 2018. Samuel, Nadia e Christian hanno ricevuto una borsa di studio per accedere al prestigioso liceo Las Encinas. Il loro arrivo non è ben visto dagli altri alunni della scuola, tutti figli di ricche famiglie, che li vedono come dei poveri nuovi arrivati che non si avvicineranno mai al livello di prestigio delle loro casate. Un omicidio però interrompe il delicato equilibrio tra odio e amore: uno studente di Las Encinas viene brutalmente ucciso all’interno del liceo, ma per mano di chi?
Élite riprende l’atmosfera di Thirteen Reasons Why, ma non lo copia. Con un’aura thriller, tiene incollato allo schermo lo spettatore più distratto, alla ricerca di risposte. Risposte, che potrebbero però non essere ovvie.
Élite è disponibile su Netflix (3 stagioni)

  • Black Mirror

Black MirrorLa più famosa e criticata serie sul male della nostra società: la tecnologia. Con strepitosi episodi autoconclusivi, Black Mirror è meraviglioso esempio di come l’eccesso può portare al collasso. Futuri distopici, ma anche situazioni realisticamente possibili, sono il carburante di questa serie. Descriverla non è facile, poiché ogni episodio ha una sua storia, una sua regia ed un suo cast. Con il film interattivo “Bandersnatch”, Black Mirror ha firmato il suo patto di fedeltà con gli spettatori: nessuno l’aveva mai fatto prima. Se ancora non avete provato l’esperienza di un film interattivo, questo è il momento giusto.
Black Mirror è disponibile su Netflix (5 stagioni + lo speciale Bandersnatch)

  • Giù le mani dai gatti!

GattiNON ADATTA AD UN PUBBLICO SENSIBILE.
Giù le mani dai gatti! è una docuserie che segue le vicende avvenute attorno al 2010, dove un misterioso ragazzo portò alla ribalta i suoi tragici video dove uccideva brutalmente dei gatti. La prima regola di internet è la famosa “giù le mani dai gatti”, in un’era dove video e foto di teneri micetti sono quelli più propensi a ricevere views e likes. Grazie ad un attivo gruppo Facebook, il ragazzo viene smascherato (grazie a controlli incrociati tra foto, audio e video), ma troppo tardi. Il killer dei gatti ha colpito ancora, più profondamente, filmando fiero la sua impresa.
Giù le mani dai gatti! è disponibile su Netflix (1 stagione).

Ilaria Caiazzo

Studente a tempo pieno, interprete e traduttrice a tempo perso. Scrivo di cinema, serie tv e libri. Ossessionata dal make-up e dai serial killer.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *